Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Blitz in sale gioco: multe salate a Palermo, Enna, Cesena e Trieste

  • Scritto da Redazione

Nuovi controlli a tappeto di forze dell'ordine e Monopoli nelle attività di gioco, quasi 300mila euro di multe a Palermo, sanzioni e sequestri a Enna, Cesena e Trieste.

Quello appena passato è stato un weekend molto intenso per le forze dell'ordine e il personale dei Monopoli di Stato, impegnati in una serie di controlli nelle attività con offerta di gioco con vincita in denaro.

QUASI 300MILA EURO DI MULTE A PALERMO - Il risultato più eclatante di questi controlli si sono avuti a Palermo, dove sono stati ispezionati sette esercizi pubblici: due sono risultati privi di licenza, e i rispettivi titolari sono stati denunciati e multati per 10 mila euro. Scoperti anche due centri scommesse abusivi: in questo caso, ad uno, dopo il sequestro un personal computer utilizzato per la connessione a varie piattaforme di gioco "fuorilegge", sono state contestate sanzioni amministrative per 15mila euro, mentre all'altro è stata comminata una multa da 160 mila euro. Il locale è stato sottoposto a sequestro penale, così come l’incasso e le apparecchiature elettroniche presenti.

I controlli restanti hanno portato a sanzioni totali per 30 mila euro per un centro scommesse con tre computer non conformi alle normative vigenti, e ad altre 40mila per un internet point senza licenza, per la raccolta di scommesse su siti non autorizzati.

 

40 LOCALI CONTROLLATI A TRIESTE – È di 40 locali ispezionati in cinque giorni il bilancio dei controlli che hanno visto impegnati gli uomini della Questura di Trieste, del Comando provinciale Carabinieri di Trieste e del Comando provinciale della Guardia di Finanza, in collaborazione con il personale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli di Trieste.

Il risultato? Tre multe per il mancato rispetto del divieto di oscuramento delle vetrine dei locali destinati al gioco, previsto dalle norme regionali; la sospensione dell’attività di un bar per 10 giorni, per la presenza di tre slot prive di autorizzazione e non collegate al totalizzatore nazionale, dopo che la scorsa estate nello scorso locale erano state sottoposte a sequestro amministrativo altri tre apparecchi completamente fuori norma.

 

SCOMMESSE CLANDESTINE AD ENNA - Nell’ambito dell’implementazione dei servizi finalizzati al contrasto degli illeciti amministrativi, gli agenti della Polizia amministrativa sociale e dell’Immigrazione del Commissariato di Piazza Armerina, con l’ausilio di personale della Polizia scientifica e dei Monopoli hanno sanzionato il titolare di un noto esercizio pubblico per scommesse clandestine. Nel corso di vari controlli è stato accertato che nella sala giochi venivano effettuate scommesse su un sito estero senza le prescritte autorizzazioni. Sul posto venivano trovati diversi scontrini di giocate effettuate sia nel giorno del controllo che nei giorni immediatamente precedenti e veniva, inoltre, sequestrato amministrativamente un personal computer.

Il titolare, dopo le formalità di rito, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Enna per violazione dell’art. 88 Tulps in relazione all’art. 4  della legge 13 dicembre 1989, n. 401 (esercizio abusivo di attività di gioco o di scommesse) e sanzionato amministrativamente.


CESENA, DUE ATTIVITÀ "DIMENTICANO" IL DISTANZIOMETRO – Gioco sotto la lente anche a Cesena, dove la Polizia di Stato, attraverso le sue articolazioni di polizia amministrativa della Questura e del Commissariato di Cesena, ha identificato settanta avventori e verifica 150 apparecchi videoterminali e newslot.

All’esito dei controlli, sono state elevate sanzioni pecuniarie dell’ammontare complessivo di oltre 6mila euro, nei confronti degli esercenti di due attività di sala gioco Vlt e scommesse sportive ed ippiche, distanti meno di 500 metri dai luoghi ritenuti sensibili, non avendo ottemperato all’ordine di chiusura dei locali, in attuazione della legge regionale in materia.

In vista delle prossime festività natalizie, saranno intensificati i controlli nell’ambito delle operazioni interforze di contrasto al gioco illegale.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.