Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Rapine e furti nelle sale gioco, arresti ed indagini in Toscana e Sicilia

  • Scritto da Redazione

La giornata e la notte di ieri, 6 febbraio, è stata densa di fatti di cronaca riguardanti furti e rapine ai danni di sale gioco e scommesse.

Dalla Toscana alla Sicilia, le scorse ore hanno visto vari fatti di cronaca inerenti furti e rapine ai danni di sale gioco e scommesse.

A cominciare da Lucca, dove due rapinatori, incappucciati e armati, hanno fatto irruzione in una sala slot di san Concordio, mettendo le fascette di plastica a piedi e mani al titolare e all'unico cliente presente in quel momento nel locale e portando via con sé circa 15mila euro. La Polizia ha avviato le indagini per risalire ai colpevoli.

A Viareggio invece, su provvedimento dell'Autorità giudiziaria, è stato condotto in carcere l'autore di una rapina ad una sala slot dello scorso gennaio. 

L'uomo, che aveva aggredito e colpito alla nuca con una grossa chiave metallica un addetto, sottraendogli circa duemila euro in banconote di vario taglio, scarcerato proprio ieri, è stato nuovamente arrestato e condotto in prigione da personale della Squadra Anticrimine, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Procura della repubblica di Lucca dovendo espiare una pena di 2 anni e 10 mesi.
 
 
Infine, a Caltanissetta, nella notte è stato sventato furto a un centro scommesse. All’arrivo delle volanti della Polizia due malviventi sono fuggiti a piedi, abbandonando un’auto rubata in movimento. Nonostante le ricerche, i malviventi sono riusciti a far perdere le proprie tracce. Il mezzo rubato è stato poi restituito al legittimo proprietario e sono in corso indagini finalizzate al loro rintraccio. A impedire il compimento dell’azione delittuosa è risultata determinante la tempestiva segnalazione pervenuta nella sala operativa della Questura.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.