Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Conferenza Regioni: le Linee guida per riapertura sale slot, giochi e bingo

  • Scritto da Amr

La Conferenza delle Regioni aggiorna le linee guida sulle riaperture: incluse sale slot, giochi e bingo.

Un passo, peraltro indispensabile, per procedere alla riapertura delle location di gioco in Italia, chiuse ormai dall'8 marzo scorso e la cui attività, ai sensi dell'ultimo Dpcm, è sospesa fino al 14 giugno: l'approvazione delle schede sulla loro riapertura e che entrano dunque a far parte del "faldone" delle Linee guida generali.

Come auspicato e anticipato, “Si allarga lo spettro delle linee guida per la riapertura elaborate e approvate dalla Conferenza delle Regioni, comprendendo anche il settore delle attività ricreative”, lo annuncia il presidente Stefano Bonaccini, al termine della riunione che si è tenuta oggi, martedì 9 giugno.

“L’obiettivo è quello di dare un contributo per rimettere velocemente in moto il Paese, in condizioni di sicurezza, nella fase post-emergenza Covid-19”, così Bonaccini commenta l’approvazione da parte della Conferenza delle Regioni odierna della versione aggiornata delle “Linee Guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative”.
 
“Un passo in più verso la gestione di questa nuova fase, durante la quale dobbiamo guardare al futuro con ottimismo e dinamismo, senza mai abbassare la guardia rispetto all’ osservanza delle regole indispensabili per la prevenzione. Lo sforzo corale del sistema Paese rappresenta la pre-condizione per affrontare e superare la crisi determinata dalla pandemia. Cittadini, imprese, parti sociali e istituzioni: ciascuno è chiamato a fare la propria parte. Ma sono convinto – conclude Bonaccini - che insieme possiamo farcela”.
 
Le “Linee Guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative”, come si legge in una nota della Conferenza delle Regioni, comprendono ora anche le schede relative ai seguenti settori: "congressi e grandi fiere; sale slot, sale giochi e sale bingo; discoteche". Si suppone che in esse rientrino anche le sale scommesse, la cui attività è sospesa, con le altre location, fino al 14 giugno.
 
Sulla base di queste schede, consultabili a questo link, l'Esecutivo potrà procedere alla definizione della data nella quale le attività delle sale potrà ripartire: come noto, si sta lavorando perché questo possa avvenire già da venerdì 12 giugno, ma occorrerà avere un atto ufficiale per sapere "quando", a questo punto escluderemmo il "se", l'industria del gioco legale potrà tornare a operare.
 
I PRIMI DETTAGLI - Riguardo al contenuto in dettaglio delle linee guida per il gioco, secondo quanto apprende Gioconews.it "per gli apparecchi installati nei bar valgono le regole già fissate per questo tipo di esercizi e le consumazioni. I giocatori non possono giocare vicini, e non possono stare vicini agli avventori del locale”.
In linea generale vengono confermate le norme di rispetto del distanziamento di almeno un metro tra le persone per attività ordinarie e della igienizzazione.
Quanto alle date per le riaperture, un'indicazione di massima può essere desunta da quanto affermato dal governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, al termine della riunione odierna: "La prossima ordinanza regionale recepirà le linee guida concordate dalla Conferenza delle Regioni per procedere a nuove riaperture di attività economiche e produttive a partire dal 15 giugno”. 
 
LA RIORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI - Fra le regole che le attività di gioco dovranno rispettare c'è innanzitutto la riorganizzazione degli spazi e della dislocazione delle apparecchiature per "garantire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione delle persone che, in base alle disposizioni vigenti, non siano soggette al distanziamento interpersonale; detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale".
Share