Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gioco, Adm: 'Veneto, nel 2020 irregolarità nel 7% degli esercizi'

  • Scritto da Redazione

L'Agenzia delle dogane e dei monopoli fa il punto dei controlli svolti nel 2020 nel Veneto in esercizi di gioco e tabacchi: regolarità di apparecchi e versamenti sotto la lente.

Nel 2020 sono state effettuate attività di controllo in 943 esercizi di raccolta scommesse e/o dotati di apparecchi da divertimento e intrattenimento e in 864 punti vendita e distribuzione dei tabacchi, riscontrando rispettivamente il 7 percento e il 13 percento di irregolarità.

Questo il bilancio delle ispezioni operate dai funzionari veneti dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli nel corso dell'anno appena concluso, a supporto degli utenti e a tutela degli interessi erariali.

Le violazioni hanno riguardato il mancato versamento dell’Imposta sugli Intrattenimenti, la irregolarità amministrativa e tecnica degli apparecchi, la violazione della sospensione della raccolta di gioco disposta nel periodo emergenziale nonché la presenza di personale non autorizzato nelle rivendite di generi di monopolio.
Le verifiche tecniche hanno interessato anche le schede di gioco di apparecchi da divertimento, al fine di rilevare eventuali manomissioni, atte a evadere le imposte dovute e a non riconoscere le vincite ai giocatori.

Sono state effettuate 846 verifiche a esercizi aventi lotto, enalotto, sala bingo e giochi minorili, riscontrando il 15 percento di irregolarità in materia di lotto, che ha riguardato la tardività dei versamenti settimanali dei ricevitori e la mancata conservazione degli scontrini vincenti.

Sono state invece 567 le verifiche del divieto di vendita dei tabacchi ai minori attraverso distributori automatici, che hanno portato a rilevare il 5 percento di irregolarità.
 
Share