Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Conto riassuntivo Tesoro, dai giochi calo del 71 percento nel bimestre

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il Conto riassuntivo del tesoro del Mef evidenzia il drammatico calo delle entrate derivanti dai giochi nel primo bimestre dell'anno.

Il lockdown imposto al settore del gioco anche nel primo bimestre dell'anno sta avendo pesantissime ripercussioni sul bilancio dello Stato, come emerge anche dal Conto riassuntivo del Tesoro pubblicato dal ministero dell'Economia e delle Finanze.
Per quanto riguarda infatti gli incassi per entrate del bilancio dello Stato, nell'arco di tempo, da lotto, lotterie e altre attività di gioco sono arrivati 409,495.007 euro, di cui 347.831.087 di competenza e 61.663.920 residui, il 71 percento in meno rispetto all'analogo periodo del 2020.

Da notare, all'interno di questa categoria, come il Preu sugli apparecchi comma 6 abbia una competenza di 93.119.644 euro e residui pari a 20.597 euro, per un totale di 93.140.241 euro, come i proventi di gioco, come il diritto fisso erariale sui concorsi pronostici, abbiano un residuo di 0 euro.

Nelle tabelle del Mef c'è anche la categoria dedicati ai proventi di servizi pubblici minori, e in essa si evidenziano, come purtroppo ben noto agli operatori, i 0 euro di residui relativi al versamento di somme da parte dei concessionari di gioco praticati mediante apparecchi di cui all'articolo 110 comma 6, dal gioco del bingo e dai proventi relativi ai canoni di concessione per la gestione della rete telematica relativa agli apparecchi da divertimento e intrattenimento e ai giochi numerici a totalizzatore nazionale.

Share