Logo

Gambling commission, dal Dcms sì a nuove risorse per un gioco più sicuro

Il ministero risponde alla consultazione del regolatore inglese e dà via libera al finanziamento della regolamentazione del gioco.

Il Ministero inglese per il digitale, la cultura, i media e lo sport (Dcms) risponde alla consultazione della sul finanziamento della Gambling Commission dando il via libera all’aumento delle tariffe. Come spiega la stessa Gambling Commission con una nota pubblicata sul proprio sito web “l’aumento delle nostre tariffe garantisce un aumento delle nostre entrate necessario per continuare a regolamentare in modo efficace il settore del gioco d’azzardo”.

La consultazione, che si è svolta dal 29 gennaio al 25 marzo 2021, ha proposto al ministero inglese un aumento delle commissioni della Gambling Commission. La risposta del ministero di fatto accetta la proposta del regolatore, che già si sta occupando da tempo della revisione del Gambling Act, e che ora garantisce un cambio di passo in tema di controllo e regolamentazione del gioco nel Regno Unito.

“Stiamo già rendendo il gioco d'azzardo più sicuro”, scrive la Gambling Commission nella nota, “dopo aver introdotto nuove rigorose linee guida per i cosiddetti schemi Vip, annunciato un pacchetto di misure rigorose per rendere i prodotti online più sicuri e vietando il gioco d'azzardo con le carte di credito. Ulteriori risorse ci consentiranno di fare progressi più rapidi nel rendere il gioco d'azzardo più sicuro e proteggere i consumatori negli anni a venire”.

“Siamo un regolatore relativamente piccolo”, chiosa la nota, “e il gioco d'azzardo è un'industria in rapida evoluzione che deve essere regolamentata in modo efficace”.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.