Logo

Mendez (Nazionale elettronica): 'Adeguarsi a cambio generazionale'

Diego Mendez, amministratore delegato di StreetWeb e Cto di Nazionale elettronica, fa il punto sulle sfide dell'integrazione per il gestore ad Enada Rimini.

Rimini - "In azienda abbiamo cercato di avvicinare i nostri prodotti non solo ai clienti che cercano i prodotti online ma tenendo conto del cambio generazionale". Diego Mendez, amministratore delegato di StreetWeb e Cto di Nazionale elettronica, evidenzia così le priorità delle due società. Intervendo al convegno organizzato da Gioconews.it nell'ambito di Enada Primavera, dal titolo “La sfida dell’integrazione: multicanalità a misura di gestore", tratteggia dunque un identikit del cambio generazionale: "Esiste una platea di giocatori che non vogliono solo di gambling forte. Abbiamo lavorato sui giochi presenti su Awp, Vlt e online, e siamo diventati un hub di tecnologia". Ma cambia anche il gioco: "E' diventato molto più personale, non solo per questioni di lockdown. Al momento l'85 percento del nostro giocato è online, ma il giocatore continua ad avere un rapporto di fiducia con il negoziante abituale". E in futuro "sempre più vedremo avvicinarsi i due mondi. L'online non è un fenomeno di passaggio, ma complementare al mercato tradizionale".

Mendez sottolinea inoltre come sia "fondamentale la formazione del personale commerciale e di assistenza", ma che anche "la tecnologia e le macchine possono aiutare il lavoro. Servono sistemi di marketing ad hoc per incentivare i giocatori a essere fedeli a un prodotto o a un altro. Il prodotto cambia e anche la platea, per esempio ora abbiamo i giovani che sono attirati soprattutto dalle scommesse. La tecnologia, i sistemi e i processi ci aiutano".

Sollecitato dal moderatore dell'incontro, Christian Tirabassi (senior partner di Ficom Leisure), in merito alla multicanalità anche nell'ambito B2B, Mendez sottolinea: "Noi lavoriamo molto sulla user experience, nel portare le stesse esperienze di gioco indipendentemente dal canale di vendita e questa è una strategia che vale. Ma dobbiamo avere le antenne dritte: questo è un mercato che evolve, c'è una platea nuova, ci sono regole nuove e quanto al prodotto non esiste solo il gambling ma anche la parte social, l'intrattenimento, gli ambienti esport. Dobbiamo essere pronti al cambiamento".

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.