Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tassa 'Salva sport', determina Adm fissa modalità di calcolo

  • Scritto da Daniele Duso

Una determina firmata dal direttore generale dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli fissa le modalità di calcolo della cosiddetta tassa 'Salva sport'.

Contiene le modalità di calcolo e di applicazione dell'importo dello 0,5 percento alla raccolta sulle scommesse la determinazione direttoriale dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli firmata dal direttore generale Marcello Minenna. Un tassello che consente la realizzazione pratica della cosiddetta tassa "Salva sport", istituita con il decreto Rilancio del 2020, che prevede appunto un prelievo straordinario sulle scommesse, pari allo 0,5% delle giocate, con il fine di finanziare il rilancio del sistema sportivo nazionale.

"L’importo", si legge nella determinazione, "è calcolato come segue: a) applicando l’aliquota dello 0,5 percento alla raccolta al netto dell’imposta unica calcolata nel periodo corrispondente per scommesse sportive a quota fissa, scommesse a quota fissa su simulazione di eventi, concorsi pronostici ippici, scommesse di ippica nazionale, scommesse ippiche a totalizzatore, scommesse ippiche a quota fissa e multiple a riferimento; b) applicando l’aliquota dello 0,5 per cento alla raccolta del periodo corrispondente per i concorsi pronostici sportivi e le scommesse sportive a totalizzatore; c) applicando l’aliquota dello 0,5 per cento alle somme percepite dai giocatori che hanno assolto la funzione di “banco”, al netto dell’Imposta Unica".

L'importo dovrà essere versato a cura dei concessionari secondo le modalità indicate, se seguendo un preciso calendario indicato sempre nella determinazione. Il testo completo del documento è consultabile direttamente sul sito web dell'Agenzia.

Share