Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Scommesse illegali, sequestri e sanzioni a Taranto e a Catania

  • Scritto da Redazione

I funzionari dell'Agenzia accise, dogane e monopoli scoprono e sanzionano alcune attività di Taranto e Catania per la raccolta illegale di scommesse.

Raccolta abusiva di scommesse ed intermediazione di gioco ancora nel mirino dei controlli effettuati dai funzionari dell'Agenzia accise, dogane e monopoli in varie parti della penisola.

In provincia di Taranto, in virtù di una mirata segnalazione della Direzione Giochi – Ufficio Controlli Giochi di Roma, è stata ispezionata una sala giochi di Palagianello, con punto vendita ricarica, dove si mettevano a disposizione della clientela un computer e dei conti gioco online. Subito sono scattati il sequestro del Pc, la multa per l’esercente e la chiusura della sala, dove sono stati trovati anche nove apparecchi da intrattenimento, che pur essendo regolari, erano installati senza le prescritte autorizzazioni. Anche in questo caso, si è provveduto a erogare le previste sanzioni.

 

In provincia di Catania, i funzionari di Adm hanno sanzionato i responsabili di un circolo ricreativo di Adrano, di un esercizio commerciale di San Giovanni La Punta e di un locale del capoluogo. In tutte le attività sono state ravvisate irregolarità nel settore delle scommesse, con ipotesi di reato connessa all’intermediazione, per l’assenza dei titoli di concessione e di licenza e per l’assenza della tabella dei giochi proibiti.
 
Anche in questo caso l’operazione è partita dall’iniziativa della Direzione Giochi a seguito di analisi di informazioni presenti nelle banche dati dell’Agenzia realizzate dagli Uffici Antifrode e dei Monopoli per la Sicilia. Gli Uffici, oltre all’applicazione delle sanzioni, hanno immediatamente dato avvio anche nei confronti dei titolari degli esercizi ai procedimenti tributari per il recupero dell’imposta unica sulle scommesse.
 
Share