Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gioco e fisco, ecco le scadenze di agosto

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Ecco le scadenze fiscali che gli operatori gioco devono tenere a mente ad agosto.

 

Nuovo mese, nuove date che il contribuente, in questo caso l'operatore del settore del gioco, deve tenere a mente.
Un utile vademecum è fornito dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli, con il suo calendario del contribuente.
Ecco dunque quali sono la date da cerchiare sul calendario.

Venerdì 5 agosto è il termine per il versamento del saldo mensile delle scommesse ippiche d’agenzia, riferite al mese di luglio, per tutti i concessionari abilitati alla raccolta (determinazione direttoriale n. 432552 del 17 novembre 2021).

Mercoledì 10 agosto scade invece il termine ultimo per il pagamento mensile del canone di proroga delle concessioni per il gioco del Bingo (art. 1, comma 636, legge 147/2013 e successive modifiche e integrazioni).

Il giorno successivo, giovedì 11 agosto, è il termine per il versamento del saldo mensile delle scommesse ippiche nazionali, riferite al mese di luglio, per tutti i concessionari abilitati alla raccolta (determinazione direttoriale n. 432552 del 17 novembre 2021). Inoltre, è anche il termine per il versamento del saldo mensile dei concorsi pronostici, riferito al mese di luglio, per tutti i concessionari abilitati alla raccolta (determinazione direttoriale n. 432552 del 17 novembre 2021).

Diversi i termini che scadono il 16 agosto, martedì: quello per il versamento delle vincite prescritte e dei rimborsi non riscossi, riferiti al mese di luglio, relativi alle scommesse diverse dalle corse dei cavalli e alle scommesse su eventi simulati, da parte di tutti i concessionari abilitati alla raccolta in rete fisica (decreto del Ministero dell’Economia e Finanze 1 marzo 2006, n.111; D.P.R. 8 marzo 2002, n. 66), quello per il versamento dell’imposta unica del mese precedente sui Giochi di abilità a distanza (codici tributo 5188-5189), inclusi i giochi di carte organizzati in forma di torneo, sui Giochi di sorte a quota fissa e giochi di carte organizzati in forma diversa dal torneo (codici tributo 5259-5260), sul Bingo a distanza, con il relativo compenso del controllore centralizzato del gioco (codici tributo 5447-5448-5212); infine, quello per il versamento, con codice tributo 5380, dell’importo dei Conti di Gioco divenuti dormienti nel mese precedente, nella misura trasmessa entro il 3 del mese corrente con il messaggio 4.19 del protocollo di comunicazione dell’Anagrafe Conti di Gioco.

Arriviamo a mercoledì 31 agosto: per quel giorno è fissato il termine per il versamento dell’imposta unica sulle scommesse ippiche, sulle scommesse diverse dalle corse dei cavalli e sulle scommesse su eventi simulati riferita al primo quadrimestre dell’anno da parte di tutti i concessionari abilitati alla raccolta in rete fisica (art. 39, comma 12 bis del D.L. 29 dicembre 2011, n. 216 convertito con L. 24 febbraio 2012, n. 14). Inoltre, scade anche il termine per il versamento dell’imposta unica per tutti i concessionari per l’esercizio a distanza dei giochi pubblici per le scommesse ippiche (codici tributo 5103-5107), per le scommesse su eventi diversi dalle corse dei cavalli (scommesse sportive a quota fissa codici tributo 5104-5108), per le scommesse su eventi virtuali (codici tributo 5105-5109) e per le scommesse a interazione diretta tra giocatori, Betting Exchange, (codici tributo 5352-5355) per il periodo gennaio – aprile dell’anno corrente.

 

Share