Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Giomi (Agcom): 'Rimossi 625 contenuti illeciti legati a gioco'

  • Scritto da Redazione

Elisa Giomi, commissaria Agcom, spiega nei dettagli le sanzioni comminate dell'Autorità in riferimento a video con contenuti di gioco.

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha comminato due importanti sanzioni: "una a Google quale proprietario di Youtube, dove erano ospitati video e interi canali che violano il Decreto Dignità pubblicizzando casinò online e gioco d’azzardo, e una alla società Top Ads, creatrice dei video e proprietaria di 5 canali in tema".

Lo racconta in un post sul suo profilo Facebook la commissaria Agcom Elisa Giomi dando seguito all'annuncio di ieri 2 agosto della multa da 1,5 milioni di euro per violazione delle disposizioni contenute nel Dl Dignità: "Abbiamo ordinato la rimozione di 625 contenuti illeciti e, per la prima volta, inibito la diffusione e il caricamento di video analoghi. Si tratta di iniziative significative anche sul piano del diritto. Di norma, è molto difficile intervenire contro le piattaforme online come Youtube, che si difendono qualificandosi come semplici intermediari, 'veicoli' privi di responsabilità editoriale sui contenuti che pubblicano, e che sono generati da altri ('hosting provider passivi' nel gergo della giurisprudenza europea)".

La commissaria spiega: "Il decreto dignità, però, consente di considerare diretti responsabili 'i proprietari del mezzo o del sito di diffusione o destinazione', come Google rispetto a YouTube. Mira in tal modo a contrastare la ludopatia con ogni mezzo possibile. E noi siamo lieti di aver dato il nostro contributo".

Share