Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Adm e Ateneo Verona assieme per percorsi formativi

  • Scritto da Redazione

L'Agenzia delle accise, dogane e monopoli firma una convenzione con l'Ateneo di Verona per la formazione post lauream e dottorale su accise, dogane e monopoli.

Adm a fianco del mondo universitario. Il direttore generale dell'Agenzia delle accise, dogane e monopoli, Marcello Minenna, e il magnifico rettore dell’Università degli Studi di Verona, Pier Francesco Nocini, hanno firmato oggi 4 agosto, nella Sala Barbieri di Palazzo Giuliari, una convenzione per la formazione, dottorale e post lauream, su materie relative alle accise, dogane e monopoli.

La convenzione, si legge in una nota dell'Adm, arriva a valle di un percorso virtuoso, avviato nel 2014 con l’Agenzia - Direzione territoriale Veneto e Friuli-Venezia Giulia e incentrato su qualità e competenze interdisciplinari.
L’intesa tra Adm e Università di Verona è un unicum nel suo genere e l’Ateneo si conferma apripista nel promuovere accordi volti ad accrescere la propria offerta formativa e le professionalità nei più vari campi.
Il progetto nasce dall’esigenza di formare professionalità qualificate, in grado di gestire le complessità connesse allo sviluppo del commercio mondiale e ai mutamenti degli assetti geopolitici. Grazie alla sinergia fra i due Enti si intende sviluppare un corredo di competenze specifiche, adeguato alla gestione di ecosistemi economici e giuridici complessi.
Con la convenzione, di durata triennale, l’Adm investe sulla formazione di eccellenza dei propri dipendenti e al contempo mette le proprie professionalità a disposizione dell’Università che, in tal modo, rafforza la propria proposta formativa anche in ragione del mutato contesto socio economico e della necessità di rendere più competitivo il sistema produttivo del Paese.

LA RICERCA - All’interno dell’accordo, oltre ad essere previsti percorsi di formazione dottorale e post lauream, si è posta particolare attenzione allo sviluppo e all'elaborazione di programmi di ricerca nonché all'individuazione di percorsi formativi per l’orientamento professionale.

I DOTTORATI - Inoltre, due percorsi dottorali: il primo, in “Accise, dogane e monopoli di Stato - aspetti giuridici ed economico-finanziari”, riservato ai dipendenti dell’Agenzia; il secondo, in “Il Diritto doganale europeo: il difficile equilibrio fra contrasto alle frodi e semplificazioni”, con una borsa finanziata dall’Adm, sono stati creati, nell’ambito del corso di dottorato in Scienze giuridiche europee e internazionali.

LA FORMAZIONE POST LAUREAM - Quanto alla formazione post lauream, si rafforza la collaborazione nell’ambito del Master di primo livello in “Diritto ed economia degli scambi internazionali”, giunto alla quinta edizione e accreditato dal 2019 dalla Commissione Europea come “high-quality customs-specific study programme”.
L’iniziativa si colloca nell’ambito della più ampia proposta formativa attivata dall’Ateneo con il curriculum in “Strategie per l’internazionalizzazione e per i mercati” nel corso di laurea magistrale in “Diritto per le tecnologie e l’innovazione sostenibile”.
In materia tributaria dall’anno accademico 2022-2023 l’Ateneo offrirà l’insegnamento in “Diritto doganale e imposte sui consumi” che si aggiunge a quello in “Diritto tributario internazionale”.

GLI INTERVENUTI - Oltre al Dg Adm, Marcello Minenna e al magnifico rettore Pier Francesco Nocini erano presenti il direttore della Direzione territoriale Adm Davide Bellosi, il direttore dell’Ufficio dogane di Verona Carlo Cosentino e Sebastiano Maurizio Messina e Maria Grazia Ortoleva docenti di Diritto tributario del dipartimento di Scienze giuridiche dell’Ateneo, che hanno avviato e seguito la nuova collaborazione.

 

Share