Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Regno Unito, l'online traina la crescita del gioco: + 12,8%

  • Scritto da Redazione

Il report della Gambling commission del Regno Unito sul gioco fra aprile 2017 e marzo 2018 rileva rendimento lordo per l'online pari a 6 miliardi di euro.

Per i 12 mesi compresi fra aprile 2017 e marzo 2018 l'industria del gioco del Regno Unito registra un rendimento lordo totale (Ggy - Gross gaming revenue, Ndr) pari a 14,4 miliardi di sterline (circa 16 miliardi di euro), con una crescita del 4,2 percento su base annua.

Il tutto con il boom dei giochi online, aumentati del 12,8 percento, per una somma totale equivalente a 6 miliardi di euro, cifra che fa occupare al settore il 37 percento del totale del mercato.

Questi i dati principali che emergono dalla lettura del report sull'industria pubblicato dalla Uk Gambling Commission.

 

A generare la maggior parte del rendimento lordo del gioco sono stati i casinò games e le scommesse sportive.I primi con 2,9 miliardi di sterline (54,6 percento) del totale, le scommesse con una quota di 2,1 miliardi di sterline (38,7 percento ).
 
Il restante 6,6 percento proviene dal bingo (164,8 milioni di sterline o 3,1 percento ), dalle scommesse di scambio (160,1 milioni di sterline o 3 percento ) e dal pool betting (28,7 milioni di sterline o 0,5 percento).
 
 
Il Ggy per i casinò online è costituito in gran parte dalle slot, che hanno generato 2 miliardi di sterline (69,1 percento) del totale, seguiti da giochi da tavolo in un secondo posto lontano con un rendimento di 311,1 milioni di sterline.
Nelle scommesse sportive, il calcio rappresenta 1 miliardo di sterline di rendimento totale, seguito dai 610 milioni dalle scommesse sulle corse dei cavalli.
 
Durante il periodo di riferimento, i conti cliente attivi di tutti gli operatori con licenza sono cresciuti del 12,9 percento, a 33,6 milioni, con nuove registrazioni di account in aumento del 14,4 percento, a 35,4 milioni. Il loro numero sembra destinato a crescere ulteriormente nel report per l'anno conclusosi il 30 settembre 2018, che dovrebbero essere pubblicati a febbraio 2019.
 
 
Per quanto riguarda le scommesse terrestri, il Ggy è diminuito del 4,1 percento a 3,3 miliardi di sterline. La maggior parte del totale proviene da servizi di scommesse fuori campo, che ammontavano a 3,1 miliardi di sterline, seguiti da 146,5 milioni da scommesse a distanza non remote e 25,8 milioni da scommesse in corso.
Tuttavia, è probabile che il Ggy per le scommesse fuori corso diminuisca significativamente a partire da aprile 2019, come risultato del limite massimo di scommesse a quota fissa (Fobt) - o di macchine B2 - che vengono ridotte a 2 sterline. Le macchine da gioco rappresentavano 1,8 miliardi di sterline nel negozio Ggy, con macchine B2 che generano il 96,1 percento di questo totale.
 
Le scommesse da banco hanno rappresentato 1,3 miliardi, pari al 42,1 percento del totale del Ggy delle scommesse non remote.
I numeri del retail sono diminuiti dell'1,8 percento nel corso dell'anno a 8.406. Questo numero dovrebbe diminuire di nuovo a causa del taglio dei Fobt. I negozi di marca William Hill rappresentano il 27,1 percento di tutti i negozi di scommesse del Regno Unito, seguiti dai locali di Ladbrokes al 22 percento. Con una quota del 19,6 percento Betfred arriva terzo, seguito da Gala Coral - come Ladbrokes, parte del gruppo Gvc - con il 18,3 percento di tutte le sedi nel Regno Unito.
 
 
La National Lottery è stata la terza fonte di Ggy del Regno Unito, con un aumento marginale di 3 miliardi per il periodo di 12 mesi. La lotteria ha sborsato 3,9 miliardi di sterline in premi, in calo dello 0,4 percento su base annua, e il suo contributo alle buone cause è salito dell'1,5 percento a 1,5 miliardi di sterline.
 
È stato seguito dai casinò terrestri, che hanno visto il Ggy salire del 2,4 percento a 1,2 miliardi di sterline. Si registrano 152 casinò in Inghilterra, Scozia e Galles, con Rank Group e Genting Uk che dominano il mercato, con il 72 percento di tutte le sedi.
 
La roulette americana è il gioco più popolare, con una quota del 34,7 percento di Ggy, seguita dalla variante di baccarat Punto Banco con una quota del 24,9 percento, quindi di giochi elettronici (17,4 percento).
 
 
I restanti verticali regolamentati sono rimasti molto indietro rispetto ai quattro maggiori verticali. Il bingo terrestre ha registrato un aumento dello 0,2 percento in Ggy 688,3 milioni di sterline, mentre le lotterie, incluse le offerte online e terrestri, hanno visto un aumento del rendimento del 13,7 percento a 502,9 milioni di sterline. Il settore arcade è stato l'unico a registrare un calo del rendimento, che è sceso dello 0,9 percento a 418 milioni di sterline.
 
 
Il regolatore ha inoltre pubblicato dati sui controlli di responsabilità sociale, che hanno rivelato che 1,4 milioni di clienti si sono auto-esclusi dal gioco d'azzardo durante il periodo di riferimento. Un totale di 121.163 clienti hanno violato la loro auto-esclusione dal gioco d'azzardo in qualche modo, mentre 78.005 hanno deciso di riprendere a giocare dopo la loro esclusione.
 
 
Durante i 12 mesi, 247.243 individui incapaci di dimostrare la loro età sono stati sfidati quando tentavano di entrare nei locali di gioco, con la maggior parte di questi casi registrati in negozi di scommesse o sale giochi. Solo 78 persone sono state sfidate quando hanno tentato di entrare in un casinò.
Altre 88.971 persone hanno scommesso senza poter verificare la loro età. Nell'online si contano 72.033 di questi incidenti.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.