Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bieńkowska: 'Gioco, ampio margine di discrezionalità degli Stati membri'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

La Commissione europea ribadisce che gli Stati membri hanno un ampio margine di discrezionalità nel regolamentare il settore del gioco.

 

"La Corte di giustizia dell'Unione europea (Cgue) ha più volte riconosciuto che il gioco d'azzardo è uno dei settori in cui vi sono differenze significative tra gli Stati membri. In assenza di una legislazione europea armonizzata sui giochi d'azzardo, le autorità nazionali, sulla base al proprio insieme di valori, dispongono di un considerevole margine di discrezionalità entro i limiti stabiliti dalla giurisprudenza e dal trattato nel fissare gli obiettivi delle loro politiche sul gioco d'azzardo, scegliendo i metodi per organizzare e controllare il funzionamento e, se del caso, definire il livello di protezione richiesto".

Lo ribadisce il commissario europeo Elzbieta Bieńkowska, nel rispondere all'interrogazione dell'europarlamentare Jiří Payne (Efdd) in merito alla regolamentazione del gioco nella Repubblica Ceca.
 
"Nella sua decisione del 7 dicembre 2017, la Commissione ha chiuso le procedure di infrazione e il trattamento dei reclami nel settore del gioco d'azzardo. Alla luce delle linee guida fornite dalla Cgue come sopra delineate, i denuncianti sono incoraggiati a ricorrere ai rimedi nazionali quando si trovano ad affrontare problemi con il diritto comunitario nel settore del gioco d'azzardo".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.