Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Olanda: via al gaming online da gennaio 2021

  • Scritto da Ac

Bisognerà attendere il 2021 per veder partire il mercato del gioco online in Olanda, in seguito a numerosi rinvii: ma stavolta è ufficia, parola del regolatore.

Il presidente di Ksa, l'Autorità per il gioco d'azzardo nei Paesi Bassi (o Ksa, Kansspelautoriteit), René Jansen, annuncia che la gestione del processo di rilascio delle licenze per il gaming online, nel contesto del Remote Gambling Act, che entrerà in vigore il 1° luglio 2020, rappresenterà la priorità assoluta del regolatore per i prossimi due anni. Aggiungendo che Ksa redigerà le condizioni di licenza una volta completata la legislazione subordinata, tenendo conto che la legge conferisce al regolatore ulteriori poteri per contrastare le offerte illegali online.

Dopo numerosi rinvii della legge a causa di un travagliatissimo iter parlamentare, finalmente arriva il momento di veder partire il mercato del gioco online anche in Olanda: un paese che aveva subito suscitato gli appetiti delle principali società internazionali di gioco, sia pure finendo col far passare la voglia (o quasi) a tutti i soggetti interessati proprio a causa dei continui slittamenti della legge. Ma ora è scritto: il 1° luglio 2020 potranno partire le nuove liceze. O, meglio, le domande di licenza potranno essere elaborate a partire da tale data, in modo che il mercato del gioco d'azzardo online possa essere aperto dal 1° gennaio del 2021.

A delineare l'iter amministrativo è stato il leader di Ksa, durante la conferenza annuale della piattaforma Gaming in Holland. Sottolineando che gestire adeguatamente il processo di rilascio delle licenze nel contesto dell'Atto sarà una priorità nei prossimi due anni. Il Remote Gambling Act, che è stato adottato dal Senato olandese il 19 febbraio 2019, legalizza il gioco d'azzardo online sotto condizioni rigide e rigorose. Mentre ai sensi della legislazione vigente non è possibile richiedere una licenza per offrire gioco d'azzardo online: situazione che non cambierà con la nuova legge.
GLI ULTERIORI SVILUPPI - Il Ministero della giustizia e sicurezza sta attualmente elaborando la legislazione subordinata relativa al Remote Gambling Act. Non appena questo processo sarà finalizzato il Ksa sarà in grado di redigere le condizioni della licenza. "Un'operazione del genere pone degli interrogativi sull'organizzazione dimensionale di Ksa", afferma Jansen. "Tuttavia stiamo facendo tutto ciò che è in nostro potere per farlo. Se non riusciamo a gestire con il nostro staff permanente assumeremo personale esterno", ha aggiunto.
 
La legge intende creare un'offerta di gioco online sicura e legale. Concedendo licenze a società affidabili sarà possibile stabilire condizioni ed esercitare la supervisione necessaria allo stesso tempo. La legge conferisce a Ksa ulteriori poteri per contrastare le offerte illegali online. Inoltre Jansen ha fatto un appello pubblico invitando gli operatori a compilare il modulo di registrazione "Vorrei diventare un titolare di licenza Ksa" sul sito web di Ksa: "È importante per Ksa sapere quante domande di licenza possiamo aspettarci in futuro. Queste informazioni ci consentiranno di organizzare correttamente la procedura di licenza. Un processo agevole non è solo nel nostro stesso interesse ma anche nell'interesse delle società che stanno per richiedere una licenza".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.