Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Vescovi Argentina: 'Gioco, pericolo per poveri e giovani'

  • Scritto da Redazione

La Conferenza dei vescovi dell'Argentina punta il dito contro la diffusione del gioco e i pericoli per poveri e giovani.

“Il gioco d’azzardo è un affare che muove una grande quantità di denaro, per il beneficio di  pochi e a svantaggio di molti, specialmente dei più poveri, che sono spinti a volte dalla loro pesante situazione a cercare vie d’uscita magiche, che terminano sommando ulteriore povertà e disagio”.


È quanto rimarca la Commissione episcopale della Pastorale sociale argentina con una nota diffusa ieri, dal titolo “Con la tua vita e quella della tua famiglia non si gioca”.

Secondo i vescovi, nel Paese "proliferano casinò, bingo slot-machine, in particolare nelle
vicinanze dei quartieri poveri”, a cui si affiancano locali per scommesse e l’aumento
dell’offerta per il gioco online, attraverso “modalità sempre più massive”, che mettono in
pericolo soprattutto i giovani.

Secondo i vescovi argentini bisogma “sradicare la cultura dell’azzardo, per rimpiazzarla con la dignità del lavoro”, soprattutto alla luce della “situazione sociale ed economica che  attraversa il nostro Paese”, che chiede, per i quartieri più poveri, “politiche pubbliche che  promuovano lo sviluppo integrale dei giovani e della famiglia”.

Per contrastare il pericolo per giovani e poveri per i vescovi è fondamentale “il ruolo dello Stato” e il compito dell’educazione e della prevenzione, con il coinvolgimento di famiglie, comunità religiose e società civile.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.