Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gli esports ai tempi del Covid-19, Mga: 'Assicurare integrità sportiva'

  • Scritto da Redazione

Le raccomandazioni della Malta gaming authority per i bookmaker e gli organizzatori di tornei per garantire l'integrità sportiva, visto il proliferare delle scommesse sugli esports.

La pandemia Covid-19 ha avuto un impatto dirompente sugli sport in tutto il mondo e, per correlazione, il settore delle scommesse si trova ad affrontare sfide senza precedenti. E a cercare "nuovi mercati" su cui puntare. Fra questo quello degli esports, che beneficia del fermo degli eventi sportivi tradizionali.

Dalla Malta gaming authority arriva quindi un monito agli operatori del betting, a salvaguardare l'integrità dei tornei, alcuni organizzati in modo altamente professionale, altri no. Invitandoli a seguire alcune raccomandazioni.


"Gli operatori - scrive la Mga in una nota - dovrebbero considerare che tutti gli eventi di esports sono ora in esecuzione online e quindi privi dei controlli di integrità standard eseguiti durante gli eventi.
Dovrebbero assicurarsi che le partite non siano preregistrate e le squadre a rischio dovrebbero essere consapevoli del fatto che le partite esports non vengono sempre trasmesse in tempo reale e che c'è spesso un ritardo prestabilito tra la partita effettiva e la trasmissione pubblica.
Dovrebbero assicurarsi che i clienti comprendano la distinzione tra sport e sport virtuali, per cui il risultato di quest'ultimo è determinato da un generatore di numeri casuali, e dovrebbero verificare se i tornei beneficiano di controlli di integrità e se i partecipanti sono professionisti o meno, al momento di decidere quali mercati di scommesse offrire.
Gli operatori inoltre dovrebbero richiedere informazioni sui partecipanti / funzionari coinvolti negli eventi di esports dagli organizzatori di tornei comunicativi o da informazioni disponibili al pubblico, e mantenere l'integrità delle scommesse e i controlli delle frodi, incluso assicurarsi che i partecipanti / funzionari coinvolti negli eventi di esports non stiano scommettendo.
Gli organizzatori del torneo, le emittenti e gli organi di governo dello sport (Sgb) dovrebbero rivedere qualsiasi politica riguardante l'uso improprio delle informazioni privilegiate in modo da includere anche tutti i partecipanti o funzionari coinvolti nei loro eventi di esport.
Qualsiasi attività di scommessa sospetta deve essere segnalata al regolatore del gioco d'azzardo.
Qualsiasi altra attività sospetta (non relativa alle scommesse) pertinente a un evento esports deve essere segnalata al corrispondente Sgb e/o all'organizzatore dell'evento".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.