Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gvc cambia nome in Entain e punta su esports e responsabilità

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

L'azienda di gaming leader a livello internazionale rinnova l'identità aziendale e apre anche agli esports, mettendo al centro la responsabilità.

Gvc Holdings annuncia una nuova identità aziendale e un impegno a operare esclusivamente su mercati regolamentati, oltre a una nuova protezione basata sulla tecnologia per i clienti. Aggiungendo di vedere un potenziale significativo negli eSport e nei giochi digitali oltre ai nuovi mercati delle scommesse, in una logica di espansione in nuovi mercati regolamentati attraverso opportunità organiche e acquisizioni. Il gruppo, leader a livello internazionale e ben noto per via dei suoi popolari brand come Ladbrokes, Coral, bwin, Sportingbet, partypoker e BetMgm, o l'italiano Eurobet, sta anche lanciando il programma “Advanced Responsibility & Care” per migliorare ulteriormente la protezione dei giocatori attraverso controlli aggiuntivi, monitoraggio e azione. Lanciando contestualmente anche la Fondazione Entain per fornire ulteriore supporto alle comunità internazionali in cui opera il gruppo.

"La giornata di oggi segna un nuovo entusiasmante capitolo per il Gruppo e un importante passo avanti nel raggiungimento della nostra ambizione di essere il leader mondiale nelle scommesse sportive e nei giochi", ha spiegato Shay Segev, nuovo Ceo di Gvc da luglio, presentando il nuovo piano di azione. "Con la nostra nuova identità aziendale, continueremo a utilizzare la nostra piattaforma tecnologica unica per crescere nei mercati esistenti e nuovi, innovare, raggiungere nuovi segmenti di pubblico, migliorare l'esperienza del cliente e fornire livelli di protezione dei giocatori leader del settore”.
"Siamo assolutamente impegnati a perseguire i più elevati standard di corporate governance, a fornire eccezionali opportunità di sviluppo professionale per i nostri colleghi e a supportare le comunità in cui operiamo", ha aggiunto Segev.
GVC ha lanciato giovedì una nuova Carta della sostenibilità volta a innalzare gli standard nel gioco responsabile, impegnandosi a un focus esclusivo sui mercati regolamentati: entro la fine del 2023, il 100 percento dei ricavi del gruppo proverrà da mercati regolamentati a livello nazionale.
GVC ha inoltre delineato una serie di opportunità di crescita che possono "aumentare in modo significativo le dimensioni del gruppo nei prossimi tre-cinque anni". Puntando anche sull'espansione a un nuovo pubblico, attraverso l'acquisizione di nuove forme di intrattenimento abilitate dalla tecnologia che stanno emergendo costantemente. "Ad esempio, gli eSport e il gioco digitale stanno diventando il fulcro di un pubblico in rapida crescita da cui si stanno evolvendo nuovi mercati di scommesse, e vediamo un potenziale significativo per noi in quest'area", ha spiegato l'amministratore delegato.
Share