Logo

Repubblica Dominicana: 100 estrazioni della lotteria nazionale sotto indagine

La Lotteria Nazionale della Repubblica Domenicana nell'occhio del ciclone per una presunta truffa durata anni e che avrebbe fruttato centinaia di milioni di pesos. 

Centinaia di milioni di pesos per 10 anni di estrazioni sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti chiamati ad intervenire dalla direzione legale della Lotteria Nazionale della Repubblica Dominicana ormai da 7 mesi, tanto è durata finora l’indagine e un monitoraggio di bande criminali dedite a frodi e truffe. E tra gli indagati ci sarebbero sei o sette “non vedenti” che sono chiamati ad estrarre.

Luis Michell Dicent, amministratore della Lotteria, ha formalmente presentato una denuncia contro i collaboratori responsabili dell'estrazione avvenuta il 1 maggio, dopo che società bancarie nazionali, come Loteka e Leidsa, gli hanno chiesto di rivedere il sorteggio per accertare eventuali irregolarità.

E, come detto, i dipendenti indagati hanno tra i 15 e i 18 anni di esperienza alla lotteria e sono tra i “sei o sette” non vedenti. Il fattore scatenante è stato il sorteggio del primo maggio, in cui il numero 13 è arrivato primo, il numero 69 secondo e il terzo numero 13. Inoltre, si percepisce un movimento discutibile quando si tratta di estrarre il primo numero.

Allo stesso modo, l'amministrazione della lotteria continuerà con la sua revisione di 100 estrazioni effettuate tra il 2011 e il 2021, "poiché negli ultimi 10 anni uno degli attori, presumibilmente, ha svolto un ruolo determinante in questi eventi".

Secondo Michell Dicent la struttura mafiosa raggiunge 30 persone, che solo il primo maggio sono riuscite a truffare oltre 150 milioni di pesos. La modalità operativa prevedeva una squadra esterna e un'altra all'interno della Lotteria, che poi raccolse i soldi in più di 20 centri.

“C'era e stava sviluppando una sorta di mafia strutturata con una squadra che operava all'esterno e una squadra che apparentemente operava all'interno. Lo stesso veicolo che raccoglieva denaro in tutte le regioni del Paese, quello stesso veicolo aveva punti precisi dove depositare ”, ha commentato l'amministratore in conferenza stampa.
“Questo evento di sabato ha completamente rotto alcuni uomini e donne che si dedicano a fare affari trasparenti. C'è una catena, non possiamo rivelare i nomi, ci sono sei o sette dipendenti che sono coinvolti ”, ha aggiunto.
Infine, la Lotteria ha chiarito che l'inchiesta è il prodotto di affermazioni che la Federazione Nazionale Banche (Fenabanca) sta facendo dal 2018 e non erano state prese in considerazione dalle passate amministrazioni.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.