Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Uk: licenza National lottery, l'Alta corte dà ragione ad Allwyn

  • Scritto da Redazione

L'Alta corte di giustizia revoca le restrizioni sulla transizione della licenza da Camelot - che registra un record di 8 milioni di £ per le 'buone cause' - ad Allwyn.

Ancora una puntata per la vicenda della licenza della National lottery del Regno Unito, assegnata nel marzo scorso ad Allwyn Entertainment, prevalendo su Camelot, che ne detiene i diritti da 30 anni (fino al febbraio 2024)


L'Alta corte di giustizia inglese, esprimendosi in merito al ricorso presentato da Camelot contro questa decisione, ha infatti deciso che la Gambling commission – il regolatore del gioco britannico – può procedere con la firma del contratto con la società di cui è proprietario il miliardario Karel Komarek.

Camelot dovrebbe ora perseguire una richiesta di risarcimento per circa 500 milioni di sterline poiché sostiene che l'autorità di regolamentazione ha commesso un errore nella sua decisione di aggiudicare l'appalto ad Allwyn.

 

In proposito è previsto un nuovo processo ad ottobre, e una eventuale sentenza a favore di Camelot potrebbe ancora aprire la porta a una polemica politica sulla decisione dell'autorità di regolamentazione.
 
La Commissione per il gioco d'azzardo dichiara: "Abbiamo chiarito che interrompere l'attuazione dei piani di Allwyn avrebbe presentato conseguenze potenzialmente gravi per la lotteria nazionale e per le buone cause. Ha anche rischiato che la lotteria nazionale non funzionasse al massimo delle sue potenzialità all'inizio della quarta licenza.
Ora ci prepareremo anche per il processo delle varie rivendicazioni. Rimaniamo risoluti sul fatto che abbiamo condotto una concorrenza leale e solida e che la nostra valutazione è stata eseguita in modo equo e legale in conformità con i nostri doveri di legge.
Abbiamo compiuto ogni passo possibile per garantire parità di condizioni a tutte le parti interessate, per permetterci di nominare un licenziatario che coinvolgerà e proteggerà i giocatori, gestirà la lotteria nazionale con integrità e assicurerà che la lotteria nazionale massimizzi il sostegno per le buone cause e le sue contributo alla società attraverso ulteriori innovazioni e investimenti".
 
Un portavoce di Camelot invece afferma: “Sebbene deludente, questa sentenza si limita a valutare se l'Accordo di abilitazione può essere firmato o meno mentre il nostro caso viene esaminato. Il giudizio sul fatto che la Commissione per il gioco d'azzardo abbia assegnato correttamente e legalmente lo status di 'candidato preferito' viene trattato separatamente. Ci prenderemo del tempo per considerare i nostri prossimi passi e continuare a credere di avere una causa legale molto forte. Nel frattempo, rimaniamo impegnati a massimizzare i rendimenti delle 'good causes', basandoci sulla nostra performance record negli ultimi due anni”.
 
Su questo fronte infatti Camelot registra suo miglior ritorno in assoluto per le “buone cause” dalla vendita dei biglietti della National lottery per il secondo anno consecutivo. Questo importo record è stato generato da vendite per 8.090,7 milioni di sterline per l'anno finanziario 2021/22 (dal 1° aprile 2021 al 31 marzo 2022). Sebbene ciò rappresenti una diminuzione di 283,2 milioni di sterline rispetto alle vendite record dell'anno scorso di 8,3 miliardi, è solo la seconda volta nella storia di The National Lottery che le vendite di biglietti superano gli 8 miliardi.
 
Il presidente di Camelot, Sir Hugh Robertson, accoglie con favore questi risultati: “In un momento in cui The National Lottery ha dovuto affrontare incertezze su diversi fronti, Camelot ha raccolto ancora una volta un importo record per le good causes dalla vendita dei biglietti e ha anche assicurato che un record di 3,1 miliardi di sterline sono stati nuovamente generati per la società attraverso le buone cause, i dazi della lotteria e le commissioni dei rivenditori, in un momento in cui altre fonti di finanziamento vengono ridotte. Ora sono stati raccolti 46 miliardi di sterline per le buone cause della lotteria nazionale, circa il 65 percento in più rispetto alle aspettative del Governo al momento del lancio. Con un fatturato di oltre 8 miliardi di sterline per due anni consecutivi, The National Lottery nel suo insieme rimane in una forma fantastica, con le vendite di giochi basati su estrazione che continuano a essere particolarmente forti".
 
Compresi i premi non reclamati, nel periodo sono stati generati 1.911,8 milioni di sterline per le buone cause, con un aumento di 24,3 milioni di sterline rispetto allo scorso anno e l'equivalente di 36 milioni di sterline ogni settimana. Questo lo rende il secondo miglior totale in assoluto raccolto per le good causes – secondo solo al 2012/13 durante Londra 2012 e quando c'erano molti più premi non reclamati – e solo la terza volta nella storia della National Lottery che il denaro generato da Good Causes ha superato i 1,9 miliardi di sterline. Con circa l'1 percento delle vendite trattenuto come profitto da Camelot e il 4 percento speso per i costi operativi durante il periodo, The National Lottery ha continuato a restituire circa il 95 percento di tutti i ricavi delle vendite ai vincitori e alla società.
 
Annunciando i risultati, l'amministratore delegato di Camelot, Nigel Railton, dichiara: "Il raggiungimento di vendite della lotteria nazionale di oltre 8 miliardi di sterline per due anni consecutivi mantenendo livelli molto elevati di partecipazione pubblica, nonostante l'ambiente esterno difficile e mutevole, dimostra che la nostra strategia di offrire grandi consumatori la scelta in modo sicuro e conveniente continua ad avere un enorme successo. È anche una testimonianza del modello di business resiliente, innovativo e reattivo che abbiamo messo in atto negli ultimi anni.
In particolare, il nostro continuo investimento nel marchio The National Lottery, che quest'anno ci ha visto realizzare un'imperdibile campagna per celebrare il contributo dei giocatori della National Lottery a Tokyo 2020, oltre a supportare una serie di fantastiche promozioni per risparmiare denaro per i giocatori della National Lottery quando le restrizioni Covid si sono allentate e la nostra innovazione nel gioco di punta del Lotto ha continuato a dare i suoi frutti. Generare ritorni record per le good causes dalla vendita dei biglietti per il secondo anno consecutivo è un risultato eccezionale ed è una notizia fantastica per persone, progetti e comunità in tutto il Regno Unito in un momento in cui i finanziamenti non sono mai stati più necessari”.
 
Share