Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Riciclaggio nel gioco, Razzante: 'Ora una legge europea'

  • Scritto da Ca

L'avvocato Ranieri Razzante al convegno di Global Starnet sul gioco auspica una legge europea contro il riciclaggio e l'infiltrazione delle mafie nel settore.

 

Roma - “Questa mattina c’è stata l’ennesima operazione contro la mafia ed è stato arrestato l’erede di Riina. Quando leggerete gli articoli vedrete che tra gli investimenti previsti c’erano il gioco e le scommesse. Esistono mafia e riciclaggio. Viene fatto dove sono le attività pulviscolari, frazionali. Il problema vero essendo permeabile alle infiltrazioni ne subisce il rischio aziendale. Rischiamo la reputazione perché ci siamo prestati e qualcuno si è anche colluso magari per fare cassa”.

 

Parola di Ranieri Razzante, avvocato ed esperto di legislazione antiriciclaggio e antiterrorismo, intervenuto al convegno “Le regole del gioco - Il settore a confronto” organizzato dal concessionario Global Starnet Limited nell'ambito della convention per i propri gestori a Roma, a Villa Miani, il 4 dicembre.
 
 
“Insomma, il rischio di riciclaggio è un rischio imprenditoriale. Corriamo tutti questo rischio e sono stati arrestati anche agenti onesti. Dobbiamo però evitare che il riciclatore e il mafioso finiscano nelle nostre sale, dobbiamo fare budget e impresa ma dobbiamo collaborare con lo Stato. Un controllo Adm serve ad individuare se qualcuno è passato dalle agenzie legali ed ha riciclato. Non dobbiamo subire passivamente l’arrivo di questi soggetti.
Le mafie comprano e acquisiscono piattaforme e sono più avanti di alcune società di gioco. Per questo servirebbe anche una legge europea su questi temi visto che in Italia siamo all’avanguardia.
Il distanziometro? In campagna arriva prima il mafioso che il giocatore sano”, conclude Razzante.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.