Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Scardovi: 'Aumento Preu sul gioco, margine ridotto del 20 percento'

  • Scritto da Ca

Al convegno di Global Starnet l'esperto fiscale Francesco Scardovi rileva effetti dell'aumento del Preu mentre l'avvocato Stefano Sbordoni invita a non distruggere la canalizzazione del gioco.

 

Roma - “Ci sono molte inesattezze sul Preu. Il 19,75 del Preu è applicato sulle 100mila inserite e sui 30mila di margine lo Stato prende i due terzi. Le tasse sono al 67 percento e un 1 percento di incremento del Preu riduce il margine del 20 percento. È questo che va spiegato e chiarito. Se sopravviviamo è perché ancora ci sono i margini ma un aumento ulteriore potrebbe essere letale.
Ogni anno vanno aggiornati gli apparecchi e questo scarica sui bilanci milioni di minus valenze in ogni esercizio”.

 

Lo sottolinea Francesco Scardovi, esperto fiscale nel settore del gaming dello studio Scardovi & Giordani, nel suo intervento al convegno “Le regole del gioco - Il settore a confronto” organizzato dal concessionario Global Starnet Limited nell'ambito della convention per i propri gestori a Roma, a Villa Miani, il 4 dicembre.
 
 
Stefano Sbordoni, avvocato e professore di Diritto tributario dei giochi all'Università di Salerno, invece evidenzia: “Se noi distruggiamo la canalizzazione del gioco creiamo i presupposti dell’illegalità. Quando si parla di volumi minori di gioco creerebbe investimenti in più nell’economia reale. Ma questa è un’economia reale come altri settori.
Nelle inchieste in corso di svolgimento dobbiamo precisare che le attività monitorate sono estere e illegali. Il denaro è un driver importante per l’illegalità ma per sfruttare un gioco legale ci si deve legare in qualche modo. Ma in queste inchieste sono tutti portali esteri. Ed è questo che ha decanalizzato o ha provato a farlo”, conclude Sbordoni.
 
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.