Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Stefanini (Unipol): 'Salviamo il valore del gioco e riduciamo la patologia'

  • Scritto da Daniele Duso

Pierluigi Stefanini, presidente del Gruppo Unipol interviene al convegno sul gioco organizzato dall'Osservatorio Nomisma.

 

"Abbiamo deciso di appoggiare questo lavoro principalmente perché abbiamo avuto modo di verificare tante situazioni di sofferenza".

Queste le parole di Pierluigi Stefanini, presidente del Gruppo Unipol intervenuto al convegno di “Gioco & giovani. Abitudini, motivazioni e approccio”, in programma oggi, giovedì 24 gennaio a Milano, organizzato dall'Osservatorio Nomisma con il supporto di Unipol e in collaborazione con tre dipartimenti dell’Università di Bologna.
 
"Appoggiamo questo progetto anche perchè il gioco d'azzardo è antitetico all'assicurazione. La terza ragione è la volontà di collaborare, nel nostro piccolo, raccogliendo molti spunti e molti motivi di incoraggiamento.
 
Il fenomeno va considerato senza approcci moralistici ma con l'intelligenza di capire il fenomeno e portarlo ad una condizione fisiologica sostenibile. Dentro al fenomeno purtroppo si accettano quegli elementi di fragilità che si sommano ad altre problematicità. Il punto di sintesi è costruire una politica che sia globale ma capace di applicarsi alla specificità. Una politica che dovesse fare qualcosa di diverso, magari semplificando troppo, sarebbe deludente.
 
Questa è la sfida, e nel nostro piccolo continueremo ad agire per analizzare il fenomeno, cogliere la complessità e capire come ognuno può dare il suo contributo per salvare il valore del gioco e al tempo stesso ridurre la patologia e il fenomeno che rovina il divertimento".

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.