Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Manovra, emendamento-proroga su concessioni giochi e nuove slot

  • Scritto da Rf

I relatori della manovra Comaroli di Lega e Raduzzi di Movimento 5 Stelle hanno depositato in commissione Bilancio l'emendamento-proroga per le concessioni dei giochi.

I deputati Andreina Silvana Comaroli di Lega e Raphael Raduzzi di Movimento 5 Stelle, relatori della manovra, hanno depositato sabato 1 dicembre in commissione Bilancio alla Camera l'emendamento proroga dei giochi, in particolare SuperEnalotto, bingo, scommesse e nuove slot.

Per quanto riguarda il SuperEnalotto, come si legge nell'articolo 89-bis sulle disposizioni in materia di giochi, “al fine di consentire l’espletamento della procedura di selezione per l’attribuzione della nuova concessione per l’esercizio dei giochi numerici a totalizzatore nazionale, di cui all’articolo 1, comma 576, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, la gestione del gioco continua ad essere assicurata dall’attuale concessionario fino all’aggiudicazione della nuova concessione e, comunque, non oltre il 30 settembre 2019”.
 
Sul bingo è stata depositata un'ulteriore proroga al 2019 per l’attribuzione di 210 concessioni. La manovra, infatti, aveva prorogato le concessioni a tutto il 2018 ed era stato aumentato da 5mila a 7.500 euro il versamento dovuto dai concessionari.
 
Richiesta di proroga di un altro anno, le assegnazioni delle concessioni di raccolta delle scommesse. “Le attuali concessioni – come si legge nel testo dell'articolo 89bis - sono prorogate fino all'aggiudicazione delle nuove concessioni e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2019”.
 
Per quanto riguarda le slot, rinvio di un anno per la loro dismissione, in attesa dell'introduzione degli apparecchi di nuova generazione con controllo da remoto. Le autorizzazioni per gli apparecchi da gioco non possono più essere rilasciate “dopo il 31 dicembre 2019 e tali apparecchi devono essere dismessi entro il 31 dicembre 2020”.
 
È stato confermato l’accantonamento dell'emendamento Massimo Enrico Baroni 42.033, in attesa di una riformulazione.
 
La commissione Bilancio della Camera, inoltre, ha respinto due emendamenti di LeU che chiedevano di aumentare ulteriormente il prelievo erariale su slot e Vlt.
 
I lavori della commisisone Bilancio andranno avanti senza sosta da oggi, lunedì 3 dicembre con l'obiettivo di votare il mandato ai relatori entro martedì alle 14.
 
TESTO INTEGRALE - Art. 89-bis. (Disposizioni in materia di giochi) 1. Al fine di consentire l’espletamento della procedura di selezione per l’attribuzione della nuova concessione per l’esercizio dei giochi numerici a totalizzatore nazionale, di cui all’articolo 1, comma 576, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, la gestione del gioco continua ad essere assicurata dall’attuale concessionario fino all’aggiudicazione della nuova concessione e, comunque, non oltre il 30 settembre 2019. 2. All’articolo 1, comma 636, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, le parole: « anni dal 2013 al 2018 » sono sostituite dalle seguenti: « anni dal 2013 al 2019 ». 3. All’articolo 1, comma 1048, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, le parole: « sono prorogate al 31 dicembre 2018 » sono sostituite dalle seguenti: « sono prorogate fino all’aggiudicazione delle nuove concessioni e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2019 ». 4. All’articolo 1, comma 943, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, le parole: « dopo il 31 dicembre 2018 » sono sostituite con le seguenti: « dopo il 31 dicembre 2019 » e le parole: « tali apparecchi devono essere dismessi entro il 31 dicembre 2019 » sono sostituite con le seguenti: « tali apparecchi devono essere dismessi entro il 31 dicembre 2020 ». Conseguentemente il fondo di cui all’articolo 55 è incrementato di 70,8 milioni di euro per l’anno 2019. 89. 026. I Relatori.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.