Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Rapina a mano armata a sala scommesse, Polizia arresta colpevole

  • Scritto da Redazione

La Polizia di Stato arresta la responsabile di una rapina a mano armata - ma a salve - ai danni di una sala scommesse di Salerno.

Una pistola caricata a salve: è l'arma impugnata da una donna che la scorsa notte ha rapinato l'addetto di una sala scommesse di Salerno e per questo è stata arrestata dagli agenti della Sezione Volanti della questura locale.

Gli uomini della Polizia, si legge in una nota, allertati da una segnalazione di rapina in atto poco dopo la mezzanotte, giunti nei pressi della sala hanno individuato una donna che, correndo, tentava di allontanarsi dal posto. Una volta raggiunta, l'hanno bloccata, disarmata e quindi perquisita, trovandola in possesso “oltre che di una pistola tipo revolver a salve completa di cinque munizioni caricate a salve cal. 9, di un coltello e di due catenine d’oro che nel corso della rapina aveva sottratto con la forza all’addetto alla sala scommesse".

 

Secondo quanto riferito dall'uomo, "la donna con uno stratagemma si era fatta aprire la porta ed una volta all’interno aveva estratto la pistola minacciando il giovane di consegnarle l’incasso. Al suo rifiuto iniziava una colluttazione e la donna colpiva il giovane con il calcio della pistola alla testa. Il ragazzo, però, riusciva a spingerla fuori, a chiudere le porte e chiedere l’intervento della Polizia che in pochi minuti giungeva sul posto, fermando la donna”, conclude la nota.
 
 
La donna è stata accompagnata presso gli Uffici della Sezione Volanti per poi essere messa in stato di arresto per i reati di rapina aggravata e lesioni personali e su disposizione dell’Autorità giudiziaria condotta alla casa circondariale di Salerno - Fuorni.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.