Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sigma Malta, Sbordoni: ‘Italia, stop ipocrisie e punti a sostenibilità’

  • Scritto da Ac

Il commento del legale esperto in gaming, Stefano Sbordoni, a margine dell'evento Sigma di Malta: ‘Italia abbandoni ipocrisie e punti a sostenibilità’. 

Qa’ Tali, Malta - “Visitando realtà estere e manifestazioni di gaming, ci si rende subito conto di come sia possibile gestire un mercato sensibile come quello del gioco in modo da poterne ricavare benefici per il paese ma senza prescindere dal presidio di valori centrali come la sicurezza o la tutela dei consumatori. Utilizzando quindi un approccio orientato alla piena sostenibilità. Uno scenario ben diverso da quello attuale che riguarda il nostro paese dove, al contrario, la politica utilizza metodi proibizionisti salvo poi ricorrere sistematicamente alla leva fiscale per generare maggiori entrate. In una palese contraddizione figlia di un approccio ipocrita e oggettivamente sbagliato, proprio perché non orientato alla sostenibilità”. È il commento fornito dal legale Stefano Sbordoni a GiocoNews.it dalla fiera Sigma in corso di svolgimento a Malta, dove il “caso Italia” viene sistematicamente sollevato come cattivo esempio, in riferimento al divieto totale di pubblicità introdotto dal decreto Dignità.

“Purtroppo le situazioni complesse non possono essere affrontate con soluzioni semplici né tanto meno a colpi di slogan - aggiunge - come invece continua ad accadere in Italia dove, non a caso, tutte le situazioni critiche non vengono risolte e finiscono col peggiorare: si pensi al caso Ilva, ad Alitalia e così via. E nel gioco forse è ancora peggio, poiché a causare i problemi, anziché risolverli, sono proprio i governi attraverso quel tipo di approccio ipocrita e incoerente che sfocia poi in norme assurde e difficilmente attuabili, come il divieto di pubblicità”.

 

Share