Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Piemonte, Pd: 'Petizione pubblica per difendere la legge sul gioco'

  • Scritto da Redazione

I consiglieri del Pd in Piemonte lanciano petizione pubblica contro la proposta di legge della Lega che chiede di eliminare la retroattività della normativa regionale sul gioco.

 

Dopo l'appello sui social contro la proposta di legge della Lega per eliminare la retroattività della legge regionale sul gioco, il Pd del Piemonte tenta la via della petizione pubblica, lanciata sul sito change.org.

All'insegna dello slogan #NONSTIAMOALGIOCO i consiglieri Dem chiedono di difendere la normativa piemontese.

In particolare, Domenico Rossi sulla sua pagina Facebook scrive: "Grazie alla norma approvata nell’aprile 2016, Regione Piemonte ha limitato l’offerta di gioco e ridotto di circa 500 milioni le perdite dei piemontesi. Un risultato importante per contrastare la diffusione di un fenomeno che rappresenta un vero e proprio dramma socio-sanitario, che colpisce principalmente le fasce più deboli della popolazione. Il centrodestra vuole smantellare la legge riportando le lancette dell’orologio indietro di tre anni e cancellando ogni argine all’eccesso di offerta di gioco", ricorda.

 


"La Lega ha presentato una proposta di legge in base alla quale decadono gli obblighi di distanza degli apparecchi dai luoghi sensibili per tutti i gestori in possesso della licenza alla data di entrata in vigore della legge del 2016.
È una resa totale alle richieste del mondo dei produttori e dei gestori di apparecchi da gioco. Noi non ci stiamo! Rimaniamo dalla parte dei cittadini e lotteremo per la salute e la qualità della vita dei piemontesi! In consiglio regionale ci batteremo per bloccare questa modifica, ma è necessario far arrivare al presidente Cirio e ai consiglieri di maggioranza la voce dei cittadini piemontesi", conclude Rossi.
 
Share