Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Dl Ristori bis in Gazzetta, i nuovi codici Ateco sul gioco

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il decreto legge Ristori bis: nuovi codici Ateco, anche in materia di gioco, ammessi al contributo.

In vigore il nuovo decreto legge Ristori bis, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. 

Il decreto legge 9 novembre 2020, n. 149, recante "Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese e giustizia, connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19", prevede contributi a fondo perduto anche per il settore del gioco, come del resto per tutte le attività che sono state penalizzate dalle nuove zone arancioni o rosse.

Tra i codici Ateco ammessi a contributo c'è 932930-Sale giochi e biliardi, per il quale è previsto un ristoro del 200 percento, 920009 - Altre attività connesse con le lotterie e le scommesse (comprende le sale bingo), anche in questo caso con ristoro del 200 percento.

Al codice 920002 - Gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone un ristoro del 100 percento, mentre il 200 percento spetta al codice 932990 - Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca (ossia non classificate in altre categorie).

Tra le altre misure, il decreto Ristori bis per le attività di gioco sospese ai sensi del Dpcm del 3 novembre 2020 prevede altresì la sospensione dei versamenti tributari relativi all’Iva, alle ritenute alle fonte ex art. 23-24 dpr 600-73 ed alle trattenute delle addizionali regionali e comunali operate in qualità di sostituti d’imposta con scadenza nel mese di novembre 2020. 

Share