Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ippica, pagati premi 2012 delle scuderie estere

  • Scritto da Sm

"Oggi vogliamo, finalmente, ringraziare chi si è operato per risolvere una situazione gravissima che avrebbe compromesso seriamente l'intero comparto del galoppo. Ieri pomeriggio, a pochi giorni dal termine perentorio stabilito dal Comitato Europeo Pattern, sono state pagate le pendenze con le Scuderie estere che aspettavano da 15 mesi quanto vinto sulle nostre piste negli ultimi 3 mesi del 2012". Lo annuncia il presidente di Imprenditori Ippici italiani, Enrico Tuci.


"Speriamo vivamente che adesso tocchi la stessa sorte anche alle Scuderie italiane, alcune indiscrezioni rivelano movimenti riguardo al mese di Ottobre 2012 e le parole del Ministro Maurizio Martina lasciano ben sperare per 'risolvere il pregresso del 2012'.
Un ringraziamento particolare al Capo di Gabinetto On. Angelo Zucchi che ha dimostrato una assai apprezzabile disponibilità e di avere veramente a cuore le sorti del nostro settore. In attesa che si compi l'emanazione dei Decreti attuativi che porteranno alla costituzione di Lega Ippica Italiana, molti sono gli interventi che il settore richiede disperatamente a cominciare dalla ormai indispensabile stretta sulla disciplina e ad un massiccio intervento di salvaguardia dell'Allevamento, interventi finora più volte annunciati dal Mipaaf ma sui quali non si è mai avuto alcun riscontro.
Siamo estremamente fiduciosi che l'insediamento del nuovo Ministro, e della sua squadra, possa portare al concretizzarsi di queste iniziative e consenta di accompagnarci in un ragionevole percorso di Riforma radicale del settore", conclude.

Il presidente del Coordinamento Ippodromi, Attilio D'Alesio, cita Galileo per sottolineare i primi passi positivi per il rilancio dell'ippica: "E pur si muove!La celebre frase - afferma - è ora molto attuale nella situazione che stiamo vivendo nell'ippica. Infatti in questa settimana qualcosa si è mosso: le positive ed interessanti dichiarazioni del Ministro Martina e del Sottosegretario Castiglione. Il salvataggio del galoppo con il pagamento dei premi del 2012 alle scuderie straniere. L'impegno al pagamento dei premi del 2012 entro il prossimo mese di aprile. La pubblicazione del calendario di aprile in linea con quanto concordato nell'incontro con il Capo Dipartimento. Il grande lavoro che stanno portando avanti gli uffici del Dipartimento delle Politiche ippiche per chiudere i pregressi rapporti con gli ippodromi per gli anni 2012 e 2013 con i conguagli; la volontà di definire una convenzione 'ponte' per il 2014. Le riunioni tecniche in corso con le associazioni degli ippodromi. L'impegno a chiudere i pagamenti dei premi e degli ippodromi del 2013 entro aprile. La volontà di mettere a regime (entro 60 giorni) i pagamenti dovuti per l'anno in corso. Insomma tanti segnali che ci fanno dire appunto 'e pur si muove'. Certo i problemi sul tappeto sono tanti e complessi e bisognerà lavorare molto per provare a risolverli. Noi come Coordinamento degli ippodromi siamo pronti a dare il nostro contributo insieme a tutte le associazioni della filiera ippica per giungere alla migliore e più condivisa riforma del settore che tuteli e rilanci i grandi valori che l'ippica rappresenta nel nostro Paese, invertendo come ha detto il ministro Martina 'quel giudizio negativo sull'ippica' che purtroppo spesso ci accompagna".

 

Share