Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ippodromo Agnano: nuovo incontro al Mipaaf

  • Scritto da Sm

Nuovo incontro al Mipaaf per l'ippodromo di Agnano: al tavolo lavoratori, sindacati e Comune.

La Rsu dei lavoratori dell'ippodromo Agnano, le Oo.ss e il Comune di Napoli sono oggi, 3 febbraio, al Mipaaf per un nuovo incontro del tavolo permanente aperto nella scorsa convocazione di gennaio.

Il famoso decreto ministeriale sulla classificazione degli ippodromi che definisce quello di Agnano come strategico per il trotto nazionale, è stato sospeso per un anno con il passaggio di Governo e i corrispettivi per Agnano non sono più arrivati.

Il 29 dicembre è stata aperta la procedura di mobilità per tutti i lavoratori dipendenti degli ippodromi e successivamente a questo è stato indetto uno stato di agitazione da parte dei lavoratori, ritirato dopo la convocazione da parte del Mipaaf per un incontro. L'esito di questo primo incontro è stato abbastanza favorevole. 

D'ANGELO: 'TAGLI NON SOSTENIBILI' - "La trattativa è in corso, la situazione è preoccupante: i tagli eventualmente effettuati di ulteriori 5milioni di euro annunciati nell'ultima riunione fra Mipaaf e società di corse non sono sopportabili, così come i pagamenti ritardati oltre 60 giorni per lungaggini burocratiche in merito alla rendicontazione della rendicontazione della sovvenzione, per quanto ci riguarda già consegnata in maniera esaustiva", sottolinea a Gioconews.it Pier Luigi D'Angelo, presidente del Cda di Agnano. "E' indispensabile l'adozione del parametro già esistente 'città metropolitane' per gli ippodromi italiani, così come del parametro occupazionale per le future convenzioni e il riconoscimento della raccolta del gioco a quota fissa per gli ippodromi nei quali la stessa viene effettuata, che rappresenta l'unica nota in controtendenza delle scommesse ippiche in senso positivo".

 

Share