Logo

Ippodromo Palermo, anche il Cgars conferma la chiusura

Il Consiglio di giustizia amministrativa per la regione siciliana conferma la chiusura dell'ippodromo di Palermo e fissa camera di consiglio all'11 aprile.


"Attesa l’articolata motivazione del provvedimento impugnato e i plurimi elementi su cui lo stesso è fondato, la definizione della lite richiede valutazioni complesse e l’appello non riesce a far emergere ictu oculi il fumus boni iuris, sicché il solo periculum in mora non è di per sé idoneo a giustificare la sospensione cautelare del provvedimento".

Questa la motivazione con il Consiglio di giustizia amministrativa per la regione siciliana ha respinto il ricorso dell'Ires, soggetto gestore dell'ippodromo di Palermo, contro la Prefettura e la Questura di Palermo, il Comune di Palermo, i ministeri delle Politiche agricole alimentari e forestali e dell'Economia e delle finanze, nei confronti dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (non costituita in giudizio), per la riforma dell'ordinanza cautelare del Tar Sicilia che ha confermato la chiusura dell'impianto a seguito del provvedimento antimafia interdittivo emesso per sospette infiltrazioni criminali, del decreto del direttore generale del Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca direzione generale per la promozione della qualità agroalimentare e dell'ippica del Mipaaf che ha disposto la decadenza della società dall'organizzazione delle corse e annullato l'attività di corsa per il mese di dicembre 2017. Oggetto del ricorso anche i decreti del Questore di Palermo che hanno disposto la revoca della licenza di Pubblica sicurezza per tenere pubbliche manifestazioni ippiche e per la raccolta delle scommesse sulle corse dei cavalli all'interno dell'ippodromo, e l'ordinanza di rilascio della struttura emessa dal Comune di Palermo.

I giudici quindi hanno fissato, per la discussione, la camera di consiglio dell’11 aprile 2018.
 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.