Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ippica: presto azioni per far ripartire i fuori ruolo

  • Scritto da Sara Michelucci

Incontro tra Mipaaf e associazioni degli ippodromi: a breve decreto sulla questione dei fuori ruolo. Prossimo venerdì nuovo incontro su sistema di finanziamento.

“È stata una riunione interlocutoria quella tra Mipaaf e associazioni degli ippodromi. L'unica vera novità è quella di sistemare, entro la settimana, la questione degli ippodromi fuori ruolo, attraverso la costituzione della prevista commissione che deve esaminare i piani industriali. Questo per far si che gli ippodromi fuori ruolo possano essere inseriti nella programmazione corse di aprile.

“Si è parlato a lungo, in una sala gremita, del sistema di finanziamento degli ippodromi per il 2018 e alla fine si è deciso di fissare una nuova riunione, per venerdì 16 marzo, per definire questo metodo”, dichiara a Gioconews.it il presidente del Coordinamento Ippodromi, Attilio D'Alesio. “Stiamo correndo senza avere la convenzione e ci auguriamo che venerdì venga fatta una proposta anche sulla base delle osservazioni fatte oggi. Come Coordinamento Ippodromi abbiamo presentato un documento contenente varie osservazioni e proposte sul decreto di classificazione ippodromi e abbiamo consegnato il ricorso al Tar che i nostri avvocati hanno presentato venerdì e in cui si chiede la sospensiva del decreto Castiglione. Ci potrebbero, quindi, essere le condizioni per fare qualche passo avanti il prossimo venerdì”.
Concetto Mazzarella, presidente di Uni, afferma: "Nonostante tutte le critiche sul modello del decreto classificazione ippodromi, ci è stato precisato dal ministero che si può lavorare solo sull'applicazione economica di tale modello. Vedremo quindi venerdì cosa accadrà e faremo le nostre considerazioni". 
Elio Pautasso, presidente di Federippodromi, sottolinea: "È stato un incontro molto interlocutorio e adesso aspettiamo venerdì prossimo per capire cosa il ministero ci proporrà". 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.