Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ippodromo Follonica, Pizzichi: 'Informare il Mipaaf su convenzione'

  • Scritto da Redazione

Il consigliere comunale Daniele Pizzichi presenta interrogazione urgente al sindaco di Follonica (Gr) sull'ippodromo dei Pini, informato anche il Mipaaf.

 

"Il sindaco ha informato il Mipaaf della situazione convenzionale in essere con Follonica Corse Cavalli con l’annesso irrisolto contenzioso, e in caso di non informazione al Mipaaf, quali sono le motivazioni per cui il sindaco non ha provveduto?".

Lo chiede Daniele Pizzichi, consigliere comunale nelle file del Gruppo Misto, in un'interrogazione urgente indirizzata al primo cittadino di Follonica (Gr), Andrea Benini, e, per conoscenza, al ministero delle Politiche agricole  alimentari e forestali, tornando sulla chiusura dell'ippodromo dei Pini dopo la richiesta di convocazione di una commissione pubblica in proposito.

"Deve essere tenuto presente che persiste sull’ippodromo dei Pini di Follonica un procedimento amministrativo di revoca della concessione stipulata nell’anno 2003 a seguito di irregolarità datato anno 2011.
Le irregolarità all’epoca erano molteplici e afferivano dall’uso improprio della clinica veterinaria, che risulta chiusa dal 31 agosto 2013, all’uso improprio delle foresterie.
Vi era anche all’epoca la cattiva conservazione dell’impianto, criticità che ancora oggi si abbatte sulla struttura, (per fare solo un esempio, il più eclatante, pochi giorni fa durante una mia visita alla struttura ho potuto notare la presenza di pecore a pascolare in quello che dovrebbe essere il parcheggio per le auto situato oltre via Massetana)", ricorda Pizzichi.
 

"Ricordo che vi è un procedimento di revoca della concessione che non risulta ancora chiuso ma soltanto 'sospeso'.
Nella nota inviata dal Comune di Follonica alla Sistema Cavallo datata 15 gennaio 2018 si fa riferimento a tale procedura, in risposta alla richiesta di fattibilità delle opere di adeguamento della pista di galoppo.
Nel Dm 39102 del 25 maggio 2018 che rinvia a data da destinarsi il calendario delle corse al galoppo per Follonica (già autorizzate per i mesi di giugno e luglio con precedente Dm del 24 aprile 2018 che nei fatti ha decretato la chiusura dell’ippodromo di Grosseto), si fa riferimento a 'ritardi autorizzativi da parte delle amministrazioni locali che non hanno consentito l’inizio dei lavori per la realizzazione della pista di galoppo' comunicati al Ministero da Sistema Cavallo con nota del 3 maggio 2018.
Mi domando: ma è possibile che né Sistema Cavallo, né nessun altro soggetto ha comunicato al Ministero lo stato della convenzione in essere tra la Follonica Corse Cavalli e il Comune di Follonica?
È evidente che qualsiasi nuova opera che dovesse essere realizzata all’interno del nuovo Ippodromo dei Pini richiede la chiusura del procedimento amministrativo che dovrebbe concludersi in 90 giorni (l.241/1990) ma che il Comune di Follonica procrastina da anni.
Il Comune ha sempre parlato di problemi legati ai procedimenti penali: attualmente il sequestro delle foresterie è stato tolto, la clinica veterinaria è chiusa da 5 anni e acquisita al patrimonio pubblico da 4 anni, non si sa chi risiede nelle foresterie, e come ho gia detto lo stato di degrado dell’ippodromo è noto a tutti.
Pende inoltre il ricorso della Procura della Repubblica in merito alla sanzione amministrativa che prevede la confisca degli immobili al patrimonio pubblico", afferma ancora il consigliere comunale di Follonica.
 

"Vorrei inoltre e nuovamente sottolineare ciò che ho riscontrato tramite accesso agli atti che a mio avviso rappresenta per i cittadini follonichesi una delle più grandi criticità, mi riferisco al debito delle società per tributi locali non pagati che operano all’interno dell’ippodromo, una cifra che supera il milione di euro.
Ritengo sia doveroso, opportuno e necessario che il Ministero sia informato sul vero stato anche giuridico della struttura", conclude Pizzichi.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.