Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Mipaaft, firmato il decreto sui criteri di sovvenzione agli ippodromi

  • Scritto da Redazione

Il ministro Gian Marco Centinaio ha firmato il decreto sui criteri di sovvenzioni agli ippodromi.

È giunta la firma del ministro delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo Gian Marco Centinaio sul decreto per risolvere le criticità del precedente decreto dell’ex sottosegretario Giuseppe Castiglione, il quale deteneva la delega all’ippica dell’ultimo Governo Gentiloni. Viene eliminato, pertanto, l’obbligo di seguire i criteri imposti dallo scorso Esecutivo per la quantificazione delle sovvenzioni agli ippodromi italiani. Toccherà ora alla Corte dei Conti che dovrà esprimere il proprio parere: solo successivamente il ministro Centinaio potrà procedere al pagamento delle sovvenzioni.

IL COMMENTO DI L'ABBATE - “Purtroppo l’intero comparto ippico è costretto a pagare gli errori del Governo Gentiloni che ha lasciato nei guai gli imprenditori delle società di corse, senza curarsi delle ricadute occupazionali – dichiara il deputato Giuseppe L’Abbate, esponente M5S della Commissione Agricoltura della Camera – Molte società, infatti, sono andate in sofferenza con le banche e sono state costrette a predisporre inevitabilmente licenziamenti. Purtroppo, abbiamo ereditato dal Governo Gentiloni questa patata bollente, con tutte le relative problematicità che non hanno fatto altro che aggravare la situazione già deficitaria del mondo ippico. L’auspicio – conclude L’Abbate (M5S) – è che la Corte dei Conti si esprima in tempi celeri, in modo tale da cercare di procedere con i tanto attesi pagamenti entro fine mese”.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.