Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Fermo corse, Mipaaft: '187mila euro di multa a Capannelle e 20mila a Vinovo'

  • Scritto da Fm

Dopo la decisione di sospendere le corse per protesta, il Mipaaft multa gli ippodromi di Roma Capannelle (per 187.200 euro) e Torino Vinovo (per 20.800).

È costata cara a Hippogroup Roma Capannelle, gestore dell'ippodromo romano, la decisione di sospendere le corse nei primi mesi del 2019 per protestare contro l'aumento del canone di locazione deciso dal Comune capitolino. Sebbene le attività siano ormai riprese dal 20 marzo il ministero delle Politiche agricole ha deliberato di sanzionare la sospensione della programmazione di corse per oltre 187mila euro complessivi.

 

Nel decreto che impone il pagamento, il Mipaaft evidenzia che "la richiesta di Hippogroup Roma Capannelle srl avente ad oggetto la sospensione della programmazione di corse presso l’impianto di Roma per i primi tre mesi dell’anno 2019, nonostante avesse effettuato convegni di corse nel medesimo periodo da oltre tre anni, non era accoglibile in quanto l’interesse pubblico preminente è quello dell’approvazione di un calendario annuale delle corse, che preveda, nell’ambito dell’articolazione complessiva del medesimo, la programmazione continuativa di corse ippiche in una realtà come quella rappresentata dall’ippodromo delle Capannelle, al fine di non creare nocumento agli operatori ippici interessati".
 
 
Inoltre, "risulta accertata la violazione da parte della società Hippogroup Roma Capannelle srl del combinato disposto dagli artt. 10 e 46 del Regolamento delle corse al trotto e dagli artt. 69 e 75 del Regolamento delle corse al galoppo (Regolamento ex Jockey Club".
 
 
Quindi, viene irrogata "nei confronti della società di corse Hippogroup Roma Capannelle srl la sanzione di 10.400 euro per ognuna delle violazioni degli artt. 10 e 46 del Regolamento delle corse al trotto e degli artt. 69 e 75 del Regolamento delle corse al galoppo (Regolamento ex Jockey Club), che hanno determinato l’annullamento di 18 giornate di corse, di cui 12 di trotto e 6 di galoppo, nei primi due mesi del 2019 e così complessivamente pari alla somma di 187.200 euro".
 
 
Stessa sorte per Hippogroup Torinese, che a causa delle incertezze sulle politiche del Mipaaft, agli inizi di febbraio decise di non avviare l'attività di corse all'ippodromo di Vinovo, prevista dal 15 del mese per poi riprenderla dal 1° marzo.
 
 
I funzionari del Mipaaft in questo caso sottolineano che !è stata accertata la violazione da parte della società Hippogroup Torinese Spa del combinato disposto dagli artt. 10 e 46 del Regolamento delle corse al trotto e quindi hanno irrogato a carico della società di corse Hippogroup Torinese S.p.A la sanzione di 10.400 euro per ognuna delle violazioni degli artt. 10 e 46 del Regolamento delle corse al trotto, che hanno determinato l’annullamento di 2 giornate di corse nel mese di febbraio 2019, e così complessivamente pari alla somma di 20.800 euro".
 
 
Nel decreto relativo si ricorda che nella nota di riscontro all’avvio del procedimento amministrativo a seguito del riscontro circa il mancato adempimento di quanto statuito dal vigente Regolamento che disciplina le corse al trotto la società Hippogroup Torinese Spa si è limitata ad una generica contestazione dell’operato dell’Amministrazione non articolando valide controdeduzioni ai rilievi mossi.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.