Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bilancio: 'Per l'ippica 168 milioni nel 2020, 165 per il 2021 e 2022'

  • Scritto da Redazione

Nel Ddl Bilancio di previsione dello Stato figurano 168 milioni di stanziamenti per l'ippica nel 2020 e circa 165 per il 2021 e 2022.

Si parla anche di sostegno all'ippica nel Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022.

In particolare, la nota integrativa del disegno di legge pubblicata sul sito del Senato, con lo Stato di previsione del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, mette fra i suoi obiettivi anche la "stabilizzazione del comparto ippico attraverso una più efficiente programmazione degli interventi per la salvaguardia delle sue componenti produtttive" con una competenza di 168,1 milioni per il 2020, che scenderanno a 165,3 nel 2021 e a 165,2 nel 2022 (incluse le spese di personale).

Nel triennio 2019-2021, come da disegno di legge di Bilancio, le competenze erano 163,2 milioni per il 2019 (209,7 di cassa), 163,8 per il 2020 e per il 2021 (stesso ammontare per la cassa).
Quanto alla programmazione, coordinamento e monitoraggio degli interventi strutturali atti a contrastare lo stato di crisi, si parla – anche di contrasto al trend negativo del numero di concessioni per la partecipazione alle corse a risorse invariate che restano invariate rispetto al triennio 2019-2021, raggiungendo sempre il numero uguale o maggiore di 3.350.
Stessa cosa per il numero di patenti per la partecipazione alle corse a risorse invariate, sempre a quota 1.930.
Alla voce "Interventi a favore del settore ippico", le risorse riguardano, oltre le spese in quota parte relative ai costi comuni relativi al Ministero, le spese relative al montepremi corse ippiche in base al quale viene predisposto il calendario delle corse, alle sovvenzioni alle Societa` di corse, alla gestione del segnale televisivo, ai servizi inerenti ai controlli antidoping e alla regolarità delle corse.
Fra le categoria di spesa si evidenziano: 27,4 milioni per consumi intermedi; 70mila euro per trasferimenti correnti alle amministrazioni pubbliche; 134,8 per trasferimenti correnti alle imprese: 50mila euro per altre uscite correnti; 9.200 euro per investimenti fissi lordi e acquisti di terreni; 400mila euro per contributi agli investimenti alle imprese. In totale, le competenze complessive per ogni anno si aggirano intorno ai 162mila euro.
Il totale del programma vede 490mila euro di competenze per il 2020 (496mila di cassa), 445mila per il 2021 (anche di cassa) e 421mila per il 2022 ì(anche di cassa).
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.