Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Mipaaf: 'Pubblicate circolari sulle corse di galoppo e trotto nel 2020'

  • Scritto da Redazione

Il Mipaaf pubblica circolari di programmazione delle corse al galoppo e al trotto per il 2020 e le modifiche al regolamento sul trotto.

Chiusura dell'anno all'insegna dei decreti per l'ippica al ministero delle Politiche agricole.

Sul sito dell'ente sono infatti disponibili la circolare di programmazione per le corse al trotto fra gennaio e aprile 2020, la circolare di programmazione per le corse al galoppo per tutto l'anno e le modifiche al regolamento sul trotto art. 20-22-26.

I provvedimenti, come specificato dai decreti, nascono dalla "necessità di definire la programmazione delle corse per l’anno 2020 che consenta di coniugare e contemperare le esigenze tecniche del settore con le risorse finanziarie disponibili", ravvisata altresì, "l’esigenza di stabilire per l’anno 2020 i criteri della programmazione tecnica delle corse al galoppo al fine di assicurare i riferimenti idonei per la selezione ippica, per l’attività delle scuderie e degli ippodromi".

 

LE CORSE AL TROTTO - Nella circolare, consultabile integralmente a questo link e valida ad eccezione delle corse per le quali risultino chiuse le iscrizioni, si elencano le disposizioni relative ai cavalli di due, tre, quattro, cinque anni ed oltre, in materia di Gran Premi e programmazione corse. L'articolo 13, dedicato allo stanziamento corse, recita: "La ripartizione percentuale del montepremi nazionale deve essere effettuata secondo i seguenti criteri: 10 percento riservato ai cavalli di due anni (10 percento del quale riservato alle corse per sole femmine); 27 percento riservato ai cavalli di tre anni (10 percento del quale riservato alle corse per sole femmine); 24 percento riservato ai cavalli di quattro anni (10 percento del quale riservato alle corse per sole femmine); 38,8 percento riservato ai cavalli di cinque anni e oltre. Il residuo stanziamento del 0,2 percento rimane a disposizione del programmatore che può utilizzarlo in base al materiale presente nella piazza. Le corse, in una percentuale non inferiore al 80 percento, devono essere aperte ai cavalli provenienti da Paesi aderenti all'Unione europea del trotto (Uet). Il montepremi assegnato alle società di corse con calendario che si esaurisce prima della data di debutto dei due anni, o, comunque, in ippodromi in cui ai sensi del comma precedente l'Amministrazione non assegna importi per i due anni, deve essere così ripartito: 30 percento riservato ai cavalli di tre anni (10 percento del quale riservato alle corse per sole femmine); 28 percento riservato ai cavalli di quattro anni (10 percento del quale riservato alle corse per sole femmine); 41,8 percento riservato ai cavalli di cinque anni e oltre (con le specifiche di cui sopra); 0,2 percento riservato alle esigenze della piazza".
 
 
LE CORSE AL GALOPPO – In questo caso, la circolare fissa i criteri generali da seguire per la programmazione delle corse al galoppo per il periodo 1° gennaio - 31 dicembre 2020. Le disposizioni inerenti al premio aggiunto galoppo sono valide per il periodo 1 gennaio -30 giugno 2020. Con successivo provvedimento saranno definiti i criteri per il secondo semestre.
 
 
IL REGOLAMENTO SUL TROTTO – Con un articolo unico, consultabile integralmente a questo link, il Mipaaf decreta di "modificare l’art. 20 'Norme comuni a guidatori/gentleman e allenatori', l’art. 22 'Allievi guidatori', l’art. 26 'Allenatori' e l’Allegato 4 'Codifica violazioni disciplinari' del vigente regolamento delle corse al trotto". Le modifiche entrano in vigore il giorno 1° gennaio 2020. 
Viene inoltre effettuata una modifica alla codifica delle violazioni. Per un’uniforme applicazione dei provvedimenti adottati dai giudici sul campo del settore trotto si indicano le infrazioni con l’indicazione della sanzione da irrogare. Per i casi non previsti i giudici sul campo, in base alla propria competenza ed esperienza acquisita, irrogano le sanzioni applicando per estensione analogica le punizioni previste dalla codifica sotto riportata delle violazioni disciplinari con l’indicazione dell’articolo del Regolamento non osservato e della motivazione del provvedimento.
 
Share