Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sovvenzioni ippica, Ooss confermano presidio al Mipaaf: 'Ridurre i tempi'

  • Scritto da Redazione

Le organizzazioni sindacali e i lavoratori degli ippodromi confermano presidio del 29 luglio al Mipaaf,  ribadendo urgenza della riforma del settore con soluzioni gestionali attuabili da subito.

“Ad oggi, nonostante l'impegno assunto dai firmatari e dal sottosegretario Giuseppe L'Abbate, siamo ancora al punto di partenza in quanto i contratti sono ancora in attesa di definizione e le somme dovute riferite al 2020 non sono state ancora percepite, mettendo a totale rischio lo svolgimento dell'attività ippica, il pagamento degli stipendi dei lavoratori, il blocco delle forniture indispensabili per l'attività ippica”.

A rimarcarlo a Gioconews.it è Franco Marziale, coordinatore nazionale Uilcom-Uil, che conferma il presidio organizzato per domani 29 luglio davanti alla sede del ministero delle Politiche agricole, a Roma, per spingere la politica e la struttura dirigenziale all'immediato sblocco delle sovvenzioni per le società di corse e delle altre questioni in sospeso per il comparto. 

“Contrariamente – conclude Marziale - sarà inevitabile l'intensificazione e la messa in atto di agitazioni sindacali con l'astensione totale dall'attività lavorativa e le logiche conseguenze per tutto il comparto ippico”.
 
I chiarimenti forniti qualche giorno fa dal sottosegretario con delega all'ippica Giuseppe L’Abbate, con una lunga intervista a Gioconews.itnon sono bastati neppure alle altre organizzazioni sindacali.
Con un comunicato congiunto, firmato anche dalla Uilcom, Slc Cgil, Fisascat Cisl, e Gruppo Ippodromi Associati ribadiscono l'importanza della mobilitazione di domani - in programma dalle 9 alle 13 in via XX Settembre - “per accendere i riflettori sulla situazione di un comparto in crisi, in attesa della conclusione del complicato iter amministrativo sull’emanazione di un Decreto direttoriale di attuazione per la determinazione delle sovvenzioni specifiche per le società di corse per l’anno 2020.
Nel corso dell’ultimo incontro al dicastero il Mipaaf ha rassicurato sui tempi per la celere conclusione dell’iter amministrativo da parte dei competenti organi di controllo del contratto, già approvato, che consentirà l’erogazione di una prima tranche di acconto della sovvenzione 2020 a partire dalla fine del mese di luglio, come previsto dal Dm 4701/2020.
I sindacati, congiuntamente alle associazioni datoriali, sollecitano una riforma generale del settore, già paventata dal ministero, e soluzioni gestionali attuabili fin da prossimo anno, per una drastica riduzione dei tempi, al fine di dare certezze operative alle società di corse sia in termini di contratti vigenti ed efficaci all’inizio dell’anno sia dei tempi di erogazione che devono poter essere anticipati per far fronte alle esigenze della necessità di liquidità per il pagamento delle proprie maestranze”.
 
Share