Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ippica, pioggia di modifiche al calendario nazionale 2021

  • Scritto da Redazione

Sono diversi gli ippodromi italiani interessati dalle modifiche al calendario nazionale delle corse del 2021 apportate dal Mipaaf, da Follonica a Roma.

Cambia ancora il calendario nazionale delle corse di ippica del periodo 1° luglio- 31 dicembre 2021.

Venendo incontro alle esigenze espresse dagli operatori del settore in merito al recupero o allo spostamento di alcuni convegni, il ministero delle Politiche agricole, attraverso un decreto firmato dal direttore generale Oreste Gerini, dispone le seguenti modifiche:

Ippodromo di Follonica: posticipo al 28 settembre della giornata del 27 settembre.

Ippodromo di Firenze: assegnazione della dotazione di 59.700 euro da programmare nelle giornate già assegnate per il mese di ottobre, quale recupero di giornate non disputate a Milano.

Ippodromo di Merano: cancellazione della giornata del 31 ottobre.

Ippodromo di Sassari: anticipo al 7 e 13 ottobre delle giornate dell’8 e 15 ottobre. Assegnazione delle giornate del 19 e 25 ottobre e del 1° e 6 novembre come recupero delle quattro giornate non disputate nei mesi di luglio (23-30) ed agosto( 6-13).

Ippodromo di Varese: recupero il giorno 8 ottobre della giornata di corse non disputata il 19 settembre.

Ippodromo di Roma: nella giornata del 3 ottobre già in programma verrà disputato l’Handicap principale (HP B 3+)” Premio Monterosa” e nella giornata del 17 ottobre già in programma verrà disputato l’Handicap principale (Hp A 3+) “Premio Cancelli”.

 

NOMINATA LA COMMISSIONE PER LA VERIFICA DELLA QUALITÀ DELLE IMMAGINI TV TRASMESSE DAGLI IPPODROMI  - Il Dg Gerini ha poi firmato il decreto ministeriale che sancisce la nomina della commissione per la verifica della qualità delle immagini tv trasmesse dagli ippodromi nel rispetto delle fasce di qualità assegnate ad ogni società di corse in relazione alla loro dotazione tecnica.
“La commissione è così composta: Fabrizio Velocci, presidente; Francesco Ciferri, funzionario amministrativo; Franca Dalu, funzionario amministrativo; Giuseppe Bruni, funzionario amministrativo; Marcello Fortini, funzionario amministrativo; Silvia Geria, funzionario amministrativo.
La Commissione per l’espletamento dell’incarico utilizzerà le procedure indicate negli accordi sostitutivi firmati dal Ministero con le società di corse riconosciute, verificando i vigenti requisiti minimi del servizio reso dalle società di corse.
I corrispettivi assegnati ad ogni fascia di qualità delle riprese televisive, per ogni giornata di corsa, sono quelli stabiliti dalla determinazione del segretario generale n.4074 del 10/03/2006.
a) Ippodromi di fascia sufficiente € 1.200,00 (esclusa Iva); b) Ippodromi di fascia media € 2.750,00 (esclusa Iva); c) Ippodromi di fascia alta € 3.900,00 (esclusa Iva); d) Ippodromi di fascia di eccellenza € 4.500,00 (esclusa Iva).
Ove si verifichi la necessità di applicare delle decurtazioni, queste saranno applicate per ogni giornata di corse tenendo conto degli imponibili sopraindicati, assegnati ad ogni fascia.
Gli importi delle decurtazioni, per il declassamento tra fasce sono di seguito elencati: da fascia di eccellenza a fascia alta: la decurtazione è pari a € 600,00; da fascia alta a fascia media: la decurtazione è pari a € 1.150,00; da fascia media a fascia sufficiente: la decurtazione è pari a € 1.550,00. In caso di declassamento tra più fasce verranno sommati gli importi oggetto delle decurtazioni.
 
 
Share