Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Nuovo regolamento trotto, al via la consultazione

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il Mipaaf mette a punto il nuovo regolamento sul trotto e apre una consultazione pubblica sino al 15 settembre.

Nuovo regolamento per il trotto, che va ad aggiornare quello esistente. A metterlo a punto il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, ravvisata "l’esigenza di una rivisitazione e di un drafting complessivo del testo regolamentare vigente, al fine di adeguare le disposizioni al mutato contesto organizzativo e alle concrete esigenze del settore, tenuto conto anche delle criticità riscontrate, in sede applicativa, nel corso degli anni", come si legge nel decreto del direttore generale Oreste Gerini.

Contestualmente, è stato disposto "l’avvio di una fase di consultazione pubblica" e "le osservazioni sul testo in consultazione dovranno pervenire agli indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 15 settembre 2022".

LE PRINCIPALI NOVITA' - Le modifiche all'attuale regolamento del trotto sono state apportate tenendo conto che "a far data dalla soppressione dell’Assi e del trasferimento delle funzioni alla stessa attribuite dalla normativa vigente al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, il Regolamento delle corse al trotto è stato ripetutamente modificato con molteplici decreti direttoriali, in quanto non più attuali rispetto alla mutata realtà ippica e/o per fare fronte a specifiche esigenze del settore". A fronte dei provvedimenti adottati, con il quale sono state modificate disposizioni regolamentari, "non è ad oggi disponibile un testo integrato con le modifiche apportate a far data dall’anno 2013, necessario per consentire un’agevole fruizione e consultazione da parte degli operatori del settore". Inoltre, "molte disposizioni regolamentari risultano da tempo disapplicate, in quanto non compatibili né con le mutate esigenze del comparto ippico, né con l’intervenuta adesione dell’Italia all’Uet", mentre altre previsioni regolamentari "risalgono all’anno 1987 e disciplinano istituti non più attuali e non rispondenti alla realtà ippica".

In particolare, è necessario "novellare, tra gli altri, gli articoli 14 (Documentazione Ndr), 15 (Autorizzazione allo svolgimento di attività - Comproprietà - Affitto Ndr), 16 (Rinnovo dei colori Ndr), 17 (Nome assunto Ndr) e 18 (Diniego della autorizzazione Ndr) per fare fronte alle problematiche riscontrate in sede attuativa, l’art. 45 del Regolamento delle corse al trotto, per adeguarlo alla Direttiva del Consiglio della Comunità Europea del 26 giugno 1990 e agli obblighi derivanti dall’adesione dell’Italia all’Accordo Uet, l’Allegato n. 1 'Corse di categoria', da tempo disapplicato, l’Allegato n. 3, per adeguarlo alle disposizioni adottate con decreto del Ministro n. 11930 del 23 febbraio 2015 e l’Allegato n. 4, per adeguarlo alla nuova Codifica delle sanzioni disciplinari, adottata con decreto prot. n. 599115 del 16/11/2021".

Il Mipaaf ritiene inoltre "opportuno, in un’ottica partecipativa, consentire alle associazioni di categoria e agli operatori del settore di poter contribuire, dal punto di vista tecnico, alle valutazioni operate dall’Amministrazione, mediante la produzione di osservazioni sul testo novellato del Regolamento delle corse al trotto".

 

Share