Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Lazio: 'Monopoli non obbligati a riassegnare licenza Lotto'

  • Scritto da Fm

Per il Tar Lazio i Monopoli di Stato non sono obbligati a concedere riassegnazione di una ricevitoria lotto se il titolare ha rinunciato alla licenza.

"Anche tenendo conto della natura concessoria dei titoli in base ai quali si gestiscono le rivendite di tabacchi e le ricevitorie del Lotto, l’Agenzia non ha alcun obbligo di provvedere alla riassegnazione, non essendole, peraltro, opponibile il patto di riservato dominio stipulato dal ricorrente al momento della cessione dell’azienda".

Questa la motivazione con cui il Tar Lazio ha respinto il ricorso contro l'Agenzia delle dogane e dei monopoli per l'accertamento del silenzio-rifiuto sulla domanda volta ad ottenere la riassegnazione della rivendita tabacchi e ricevitoria lotto, dopo aver rinunciato alle licenze precedentemente ottenute al fine di trasferire il proprio bar.

"Nel caso di specie, non sussiste un obbligo di provvedere ex art. 2 l.n. 241/1990, tenuto conto della natura concessoria dei tioli in base ai quali si gestiscono le rivendite di tabacchi e le ricevitorie del Lotto; del fatto che il Corigliano, al fine di trasferire la propria attività commerciale (bar), ha rinunciato incondizionatamente alle licenze precedentemente ottenute; che all’Agenzia non è opponibile il patto di riservato dominio stipulato dal ricorrente al momento della cessione dell’azienda; che la sentenza del Tribunale di Milano n. 15701/2013, riguarda la cessione dell’azienda e non anche la riassegnazione dei titoli utili a gestire la rivendita tabacchi e la ricevitoria Lotto", conclude la sentenza.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.