Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Lazio: improcedibile ricorso Bplus dopo l'assegnazione della concessione

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

L’assegnazione definitiva della concessione ottenuta da Bplus nei giorni scorsi, rende improcedibile il ricorso presentato nei mesi scorsi dalla stessa società al Tar Lazio,  contro il “silenzio” dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e della Prefettura, i quali, in quel momento, avevano tardato nel rispondere formalmente alle sollecitazioni rispetto al futuro della società. Proprio per questo, dopo che lo scorso 26 luglio la Prefettura di Roma aveva già sospeso la validità dell’informativa antimafia che aveva causato l’esclusione di Bplus dalla gara per le concessioni, consentendo la creazione di un “blind trust” inglese per la gestione aziendale, la stessa Bplus, nell'udienza del 18 settembre, aveva chiesto la "cessata materia del contendere" rispetto al procedimento che non aveva più ragione di esistere. E così il ricorso viene dichiarato improcedibile per sopravvenuto difetto di interesse alla decisone.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.