Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cassazione: 'Apparecchi illegali, se c'è vincita in denaro è azzardo'

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Per la Corte di Cassazione se gli apparecchi illegali consentono vincita in denaro incorrono in reato di gioco d'azzardo.

 

"Dalla lettura delle sentenze di merito i videogiochi in questione distribuivano le vincite al giocatore direttamente dalla macchina: si trattava dunque di strumenti funzionali al gioco d'azzardo". Con questa motivazione la Corte di Cassazione respinge il ricorso di un condannato dal Tribunale alla pena di tre mesi di arresto e a 400 euro di ammenda, perché ritenuto responsabile del reato di cui all'art. 4 I. n.401/89, per aver organizzato giochi d'azzardo a mezzo di apparecchi automatici.


Su appello dell'imputato, la Corte distrettuale ha confermato la sentenza di primo grado, rilevando come la varietà degli apparecchi rinvenuti e le caratteristiche dei giochi elettronici ivi contenuti integrassero la
tipologia del gioco d'azzardo, trattandosi appunto di macchine automatiche, con prevalenza del fattore aleatorio rispetto all'abilità del giocatore.


Come ha correttamente osservato la Corte distrettuale, si legge nella sentenza, "l'esercizio di giochi
d'azzardo a mezzo di apparecchi automatici ed elettronici (comprese le slot machine) non più soggetti alla sanzione penale prima prevista dall'art. 110,  R.D. n. 773 del 1931 per effetto della depenalizzazione operata dalla L. n. 266 del 2005, integra il reato di cui all'art. 4, comma quarto, L. n. 401 del 1989, in applicazione dell'art. 9, comma primo, L. n. 689 del 1981, attesa la natura speciale della norma sanzionatoria penale rispetto a quella amministrativa contemplata dall'art. 110, comma nono, R.D. n. 773 del 1931 [Sez. 3, Sentenza n. 24673 del 16/04/2009 Cc. (dep. 15/06/2009) Merrina, Rv. 244077]. 

 
Ai fini dell'organizzazione - che non richiede necessariamente una struttura associativa - basta dunque anche la mera predisposizione di apparecchiature per i giochi [Sez. 3, Sentenza n. 35470 del 20/06/2012 Cc. (dep. 14/09/2012) Giordano, Rv.253388]".


 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.