Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Piemonte ribadisce: 'Gioco, limiti orari per tutela salute pubblica'

  • Scritto da Fm

Il Tar Piemonte conferma ok ai limiti orari al gioco varati dai Comuni, in quanto la tutela della salute viene prima dell'interesse economico.

 


"L’interesse alla salute pubblica risulta prevalente rispetto all’interesse economico vantato dalla ricorrente". Con questa motivazione, già ribadita in altre sentenze, il Tar Piemonte ha respinto il ricorso del titolare di una sala giochi contro la 'Disciplina dell'orario delle sale da gioco e degli orari di funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro' adottata dal Consiglio Comunale del Comune di Castelletto Sopra Ticino, in provincia di Novara, nel giugno 2016.

 

Secondo i giudici dagli atti emerge "lo svolgimento di una istruttoria da cui sono emerse la sussistenza e lo sviluppo di problematiche di ludopatia nell’area circostante e che tali aspetti siano evocati nel provvedimento, fermo restando che si tratta pur sempre di atto regolamentare".


GLI ORARI DEL GIOCO - L'ordinanza del Tar Piemonte ricorda che "nel territorio del Comune di Castelletto sopra Ticino è consentito un orario massimo di funzionamento (utilizzo) per tali tipologie di apparecchi da gioco dalle 9:00 alle 12:00 nella mattinata e dalle 18:00 alle 23:00 nella fascia serale in tutti i giorni festivi compresi." (omissis), "5. Per le sale giochi sottostanti, sovrastanti o adiacenti civili abitazioni, l'orario di apertura è consentito dalle ore 10:00 alle ore 22:00. In tale caso è consentito con un orario massimo di funzionamento (utilizzo) per tali tipologie di apparecchi da gioco dalle ore 10:00 alle ore 12:00 nella mattinata e dalle ore 18:00 alle 22:00 nella fascia serale in tutti i giorni festivi compresi".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.