Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Puglia: 'Regolamento gioco Terlizzi non può essere retroattivo'

  • Scritto da Fm

Il Tar Puglia accoglie il ricorso di una società contro il regolamento sul gioco del Comune di Terlizzi (Ba) e rinvia al merito al gennaio 2018.

 


"L’invocato regolamento comunale – pur in disparte l’asserito contrasto con la normativa di rango primario - non può avere efficacia retroattiva e che in relazione all’art.7 della l.r. n. 43 del 13.12.2013, recante la previsione delle distanze minime di cui si tratta, è stata rimessa questione di costituzionalità alla suprema Corte, giusta ordinanza della prima Sezione del Tar Puglia- Lecce, n. 2529/2015".

 

Questo uno dei motivi con cui il Tar Puglia ha accolto il ricorso di una società di gioco contro la Questura di Bari e il Comune di Terlizzi (Ba) per l'annullamento dell'ordinanza che ha disposto la cessazione immediata dell'attività abusiva di sala da gioco e sala scommesse emessa dal dirigente del Suap e del regolamento delle sale da gioco e giochi leciti adottato con delibera del Consiglio Comunale di Terlizzi nel 2016.

I giudici, per cui sussiste "il periculum in mora e l’atto gravato inibisce l’esercizio dell’attività dalla quale il ricorrente trae la fonte di sostentamento", hanno fissato per la trattazione di merito del ricorso ala seconda udienza pubblica di gennaio 2018.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.