Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sistema gioco Italia e Iap: Passamonti "Segno di responsabilità da parte degli operatori del gioco"

  • Scritto da Mc

massimo passamonti3Milano - “L’adozione del codice è segno e conferma del senso di responsabilità da parte degli operatori di un settore, quello del gioco pubblico, che ha un ruolo importante nell’economia del Paese con oltre 6.600 imprese e più di 100.000 persone impiegate. Il nostro obiettivo è di continuare a rappresentare il settore in un’ottica di dialogo costruttivo e collaborazione con le Istituzioni”. È quanto dichiara Massimo Passamonti, presidente di Sistema Gioco Italia, durante la presentazione a Milano dell’accordo tra la federazione del gioco e l’istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria.

Maggi (Sgi): "Operare nel rispetto delle regole e per la tutela dei giocatori"

Guggino (Iap): "Offrire al gioco canoni di comunicazione responsabile"

Valdani (Bocconi): "Tutela dei minori e dei giocatori nel nuovo codice Iap"

Il convegno ‘Le nuove “regole” del gioco’ si inserisce in un contesto decisamente importante per il gioco italiano, viste le ultime misure, anche in termini di pubblicità sul gioco, contenute nel decreto Sanità voluto dal ministro Renato Balduzzi.

Le nuove regole nascono da un percorso avviato alcuni mesi fa dalla Federazione con la realizzazione del “Codice e principi per la regolamentazione della comunicazione in materia di giochi con vincite in denaro”. Tale documento si è ispirato, oltre che a best practice internazionali, alle “Linee Guida per la Pubblicità e il Marketing” della European Lotteries Association e allo stesso Codice di autodisciplina della comunicazione commerciale dello Iap, ed è finalizzato a garantire una comunicazione responsabile, trasparente e corretta, che tuteli in particolare i minori. Tale documento, a cui hanno aderito tutte le associazioni aderenti alla Federazione e i concessionari ad esse associate, è stato presentato lo scorso aprile all’Aams (Amministrazione Autonoma Monopoli Stato) e alla XII Commissione Affari sociali della Camera.

"La raccolta pubblicitaria del nostro settore - continua - si aggira intorno ai 120 milioni di euro. Le nuove norme sui messaggi promozionali prevedono più controllo e trasparenza, ma non avranno effetti diretti sull’entità degli investimenti".

Attraverso il lavoro portato avanti da Sistema Gioco Italia e Iap le nuove linee guida per i messaggi pubblicitari sul gioco legale sono state fissate all'interno del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale dello Iap, grazie all'aggiunta dell’articolo 28 ter, dedicato proprio alla promozione del gioco d’azzardo.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.