Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Agenzia delle Entrate: prorogato l’invio dello Spesometro

  • Scritto da Redazione

In relazione alle varie richieste e proposte di modifica della disciplina dello spesometro, come anche della richiesta di esonero per gestori ed esercenti promossa da Astro, l’Agenzia delle Entrate prende tempo e ha preannunciato la proroga del termine fissato al 30 aprile 2013, senza per ora individuare la nuova data per l’invio.

“La trasmissione dei dati delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative al 2012 (cd. Spesometro), a seguito delle rilevanti modifiche normative introdotte dal Dl n. 16 del 2012, non può essere più effettuata con le stesse modalità previste per le annualità fino al 2011, compresa la scadenza del 30 aprile che non è più valida”, afferma l’Agenzia delle Entrate.

Il Dl n. 16 del 2012 ha, infatti, stabilito che per le operazioni effettuate dall’1 gennaio 2012 tra operatori economici (business to business) l’obbligo di comunicare all’Agenzia delle Entrate riguarda tutte le operazioni Iva rilevanti ai fini dell’imposta sul valore aggiunto e non più soltanto quelle pari o superiori ai 3.000 euro. Resta, invece, fissata a 3.600 euro la soglia per le comunicazioni relative alle operazioni per le quali non previsto l’obbligo di emissione della fattura (business to consumer).

Con successivo provvedimento del direttore dell’Agenzia, che terrà conto delle numerose proposte formulate dalle associazioni di categoria, sarà approvato il nuovo modello di comunicazione con le relative specifiche tecniche e fissata una nuova scadenza, per inviare i dati relativi al 2012, che sarà definita tenendo in considerazione i tempi tecnici necessari per effettuare gli adempimenti richiesti.

Nel provvedimento tra le diverse misure di semplificazione degli adempimenti sarà prevista anche la facoltà, per gli operatori commerciali che svolgono attività di locazione e/o noleggio, di optare per la comunicazione dei dati utilizzando il nuovo modello di comunicazione ed effettuando l’adempimento nei termini previsti per il ‘nuovo spesometro’.

Tenendo conto delle molteplici proposte di semplificazione degli adempimenti formulate dalla associazioni di categoria, si sta procedendo alla definizione di un nuovo modello di comunicazione, con le relative specifiche tecniche, che verrà approvato con un prossimo provvedimento del direttore dell’Agenzia. L’atto direttoriale fisserà anche la nuova scadenza per l’invio dei dati relativi al 2012, in considerazione dei tempi tecnici necessari per rispettare gli adempimenti previsti.

Il comunicato, correttamente, ricorda che, a seguito delle modifiche apportate dal DL n. 16/2012, a partire dalle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2012, la trasmissione dei dati non può più avvenire con le medesime modalità già utilizzate per gli anni scorsi (anche per il 2011 era già avvenuta una prima apertura).

Per tali motivi, l’Agenzia precisa che, con successivo provvedimento direttoriale e tenuto conto delle osservazioni pervenute dalle associazioni di categoria, sarà approvato un nuovo modello di comunicazione con le relative specifiche tecniche e sarà individuato un nuovo termine di scadenza, senza fornire tuttavia alcuna indicazione, che dovrà tener conto delle necessarie modifiche tecniche per una corretta gestione dell’adempimento.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.