Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sparatoria a Palazzo Chigi: l'ex moglie di Preiti "La sua passione era il biliardo, non le slot"

  • Scritto da Redazione

Nuovo dito puntato contro il settore del gioco pubblico. La sparatoria avvenuta ieri davanti palazzo Chigi per mano di Luigi Preiti, che ha portato al ferimento di due carabinieri, è stata associata al vizio che l’uomo avrebbe maturato nei confronti delle slot machine. Un vizio che lo avrebbe portato all’esasperazione. Ma stavolta a smentire la connessione tra tale atto criminale e gli apparecchi da intrattenimento è l’ex moglie dell’uomo che al quotidiano La Repubblica racconta, parlando del vizio del marito: “Ho sentito dire alla televisione che si è rovinato con i videopoker, ma lui quelle macchine infernali non le guardava nemmeno. La sua passione era il biliardo, ha fatto anche i campionati nazionali di stecca”.

Binetti (Scelta civica): "Più tasse sul gioco per fermare la ludopatia"

Lauro: “Sparatoria a Montecitorio frutto di disperazione provocata da gioco”

Codacons: "Allarme ludopatia, chiesto incontro con Governo e Monopoli"

Mettiamoci in gioco: “Sempre più persone spinte a giocare”

Secondo una ricostruzione delle forze dell'ordine, l’uomo, calabrese di 49 anni, è arrivato davanti a palazzo Chigi, e, all’improvviso, ha aperto il fuoco contro i militari. Ha sparato diversi colpi di pistola. A terra almeno sei bossoli. L'uomo ha poi tentato di fuggire, ma è stato ferito durante la colluttazione e arrestato.

IL FRATELLO – “Non sappiamo cosa è successo, è un ragazzo tranquillo - ha aggiunto Arcangelo Preiti – l’unico problema che aveva è che era separato dalla moglie dal 2010 e non aveva lavoro, quindi è tornato a vivere con i genitori in Calabria”. L'uomo ha espresso la “solidarietà della mia famiglia a tutta l'arma dei carabinieri. Chiediamo scusa -ha detto- a tutta l'Italia”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.