Logo

Pastorino (Sts-Fit): "Regolamento di Genova farà soffrire aziende"

Genova - “Genova era una città ricchissima che aveva una rete fantasma di totonero e un'illegalità pazzesca. Lo Stato ha regolamentato il settore con un grande sforzo. Sono iniziati ad uscire fuori una serie di numeri totalmente sballati sul gioco, che hanno scatenato l'interventismo del Comune di Genova”. È quanto dichiara in occasione del convegno a Genova, Giorgio Pastorino, vice presidente nazionale del Sindacato Totoricevitori Sportivi – Sts e presidente provinciale Genova della Federazione Italiana Tabaccai – Fit. “Attualmente sono 7.000 i giocatori certificati come patologici e pare che il Sert ne debba accogliere 35.000, ma non 200.000 come si era paventato. Il regolamento comunale vuole chiudere le sale entro il 2017 e far sparire tutte le macchine. In un momento di crisi nazionale e internazionale come questo, le imprese del settore soffriranno tantissimo questo tipo di provvedimento”.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.