Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Attuazione legge delega fiscale: As.Tro prosegue suo lavoro di analisi e proposta

  • Scritto da Redazione

Il gruppo di lavoro del Comitato di presidenza As.tro, incaricato di sviluppare un piano descrittivo del potenziale riordino fiscale del comparto gioco pubblico, a cui il Governo dovrà presto mettere mano in attuazione dell’articolo 14 della Legge Delega, si è regolarmente insediato ieri pomeriggio a Bologna, aggiornando i suoi lavori a martedì prossimo.

 

“La complessità dei temi e la ristrettezza dei tempi – afferma As.Tro - a disposizione ha determinato la scelta di adottare un modello di lavoro semplificato, suscettibile di implementazioni successive, ma da cui possa già emergere l’impossibilità di ‘trattare’ il portafoglio gioco pubblico nei medesimi termini con cui sino ad ora è stato concepito, ovvero associando tutta l’aspettativa di incasso erariale ad una mera aliquota di prelievo. L’approccio adottato, pertanto, procederà attraverso schematiche ‘istantanee’ sullo stato attuale dell’arte (e della dinamica economico-industriale) dei giochi pubblici, individuando tutti i possibili parametri sensibili di un’operazione di riordino normativo. L’assoluta incertezza, poi, in cui versa il Paese, da cui discende, in gran parte, il calo della raccolta delle Awp di circa il 18% in tre anni, unitamente all’evidente ‘stress’ della raccolta di altri prodotti di gioco pubblico, sicuramente non consente di ipotizzare il possesso (e quindi il suggerimento da parte di As.Tro) di ‘magiche ricette’. Tuttavia, nei principi del riordino, del ri-equilibrio, e della ‘razionalizzazione’, si possono reperire quei tentativi di espungere, attraverso il buon senso, dal sistema quelle ‘esasperazioni’ che attualmente agevolano solo il cannibalismo tra le offerte legali di gioco a tutto vantaggio di quelle ‘non regolari’, che ogni giorno conquistano impunemente fette di mercato, avvantaggiandosi proprio della fiscalità agevolata in cui arbitrariamente si collocano. Già questo potrebbe essere, se non la totale risoluzione a tutti i problemi, un virtuoso viatico per mettere in sicurezza il perimetro erariale, e di conseguenza anche quello industriale. Sotto il profilo dell’impronta ‘politica’, invece, As.Tro ha oramai definitivamente deliberato la ‘destinazione di scopo’ come target su cui far convogliare qualsiasi ‘sacrificio’ richiesto al comparto, ed in particolare modo sui servizi assistenziali di competenza comunale”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.